Al via la Settimana europea dell’energia sostenibile

  • Condividi questo articolo

L’Ue la celebra, puntando a essere la zona del mondo che traina le altre. Si terrà a Bruxelles dal 19 al 25 giugno. Italia finalista col comune di Santorso

18 giugno 2017 | di | Ambiente - Europa - Eventi

L’Unione europea investe sempre di più sull’energia verde, settore in cui il Vecchio Continente punta al primato mondiale, ancor di più dopo il dietrofront Usa di Donald Trump sugli impegni climatici internazionali. Dal 19 al 25 giugno a Bruxelles torna l’appuntamento con la Settimana europea dell’energia sostenibile, che promuove le fonti rinnovabili e il risparmio energetico. Tema della manifestazione, giunta alla dodicesima edizionei, è “Energia pulita per tutti gli
europei”, e cioè il nome del pacchetto di misure presentate dalla Commissione europea nel novembre scorso per far sì che l’Unione guidi la transizione mondiale verso le rinnovabili.

Il primato delle energie green, tuttavia, sembra essersi spostato a Oriente. Stando al report energetico di Bp diffuso nei giorni scorsi, nel 2016 la Cina ha superato gli Usa diventando il Paese con la maggiore produzione di elettricità da fonti pulite, mentre l’Asia Pacifica ha tolto a Europa ed Eurasia lo scettro di regione con la produzione verde più alta. Cuore della kermesse europea sarà la conferenza in programma dal 20 al 22 giugno. Sul palco saliranno, tra gli altri, il commissario europeo all’Azione per il clima e l’energia Miguel Arias Canete, l’ex premier polacco Jerzy Buzek, presidente della commissione Industria ricerca ed energia dell’Europarlamento (dopo esserne stato il presidente da metà 2009 a inizio 2012), e Bertrand Piccard, il pioniere che insieme ad Andrè Borschberg, tra il 2015 e il 2016, è riuscito a compiere il giro del mondo su un aereo – il Solar Impulse 2 – alimentato con la sola energia solare.

Durante la conferenza si terrà l’assegnazione del Premio europeo per l’energia sostenibile. Tra i 12 finalisti è presente anche l’Italia con Santorso: il comune vicentino nel 2015 ha lanciato uno Sportello Energia gestito da volontari per sensibilizzare e incoraggiare gli investimenti in energia sostenibile da parte della comunità locale. La Settimana arriva a breve distanza dal G7 dell’Ambiente, che a Bologna ha visto gli Stati Uniti ribadire il ritiro dall’accordo di Parigi sul clima e dai relativi impegni finanziari. Compatta la risposta del “G6” – Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone e Canada – secondo cui «l’accordo è irreversibile e va attuato, non è negoziabile». «Noi andiamo avanti», ha assicurato il ministro dell’Ambiente italiano Gian Luca Galletti, pur auspicando «in futuro un dialogo costruttivo con gli Usa».

 

Lena Huber

Foto © Eusew 2017

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *