Da John Cabot University laurea honoris causa a Gabanelli e Di Pippo

  • Condividi questo articolo

Lunedì 15 maggio la consegna del titolo in occasione della più numerosa graduating class della storia dell’ateneo americano a Roma: 206 studenti provenienti da 30 nazioni

13 maggio 2017 | di | Eventi

La John Cabot University, fra le maggiori università americane d’Europa, con sede a Roma, conferirà la laurea honoris causa in Lettere alla giornalista e conduttrice tv Milena Gabanelli e in Relazioni internazionali all’astrofisica Simonetta Di Pippo. L’occasione sarà la cerimonia di consegna dei diplomi di laurea a 206 studenti provenienti da 30 Paesi del mondo che si terrà a Villa Aurelia, sul Gianicolo, lunedì 15 maggio con inizio alle 17.30.

Si tratta della più numerosa graduating class della storia dell’ateneo, spiega una nota della John Cabot. Nell’occasione, Simonetta Di Pippo interverrà all’evento anche in qualità di commencement speaker. Originaria di Roma, dirige dal 2014 l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari dello spazio extra-atmosferico (UNOOSA, UN Office for Outer Space Affairs), una delle autorità mondiali in fatto di cooperazione internazionale nel settore aerospaziale, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione nelle missioni spaziali, a beneficio dell’umanità intera. Nel 2008 l’Unione astronomica internazionale le ha dedicato l’asteroide 21887, ora denominato “Dipippo”.

La giornalista Milena Gabanelli ha collaborato alla realizzazione di programmi e trasmissioni Rai di successo, è stata inviata di guerra, ha introdotto innovazioni nella sua professione, fino a diventare autrice e conduttrice – per ben 20 anni – del settimanale “Report”, il più noto e seguito format di giornalismo d’inchiesta in Italia. Secondo i rumors è in attesa di diventare direttrice della nuova testata “Rai24” che nelle intenzioni del direttore generale della Rai Antonio Campo Dall’Orto dovrebbe nascere a breve, con una redazione composta da circa 160 giornalisti, compresi quelli che attualmente lavorano al sito di Rainews e al Televideo. Il portale avrebbe il compito di rilanciare l’offerta digitale, ancora non in linea con le potenzialità del servizio pubblico. Recentemente è stata membro della giuria del Premio Terzani.

Franco Pavoncello

«Ci accingiamo a celebrare la più numerosa graduating class della JCU, con la presenza di due straordinarie donne italiane, motivo di orgoglio per il Paese e per la comunità internazionale. Le loro storie professionali sono un esempio per noi tutti», ha dichiarato Franco Pavoncello, presidente della John Cabot University. L’università è frequentata da circa 1.200 studenti, di cui la metà Usa, provenienti da 70 nazioni. Gli italiani sono secondi in ordine numerico, con iscrizioni in aumento anno dopo anno.

I 206 studenti che lunedì riceveranno il diploma di laurea, sono originari dei seguenti Paesi: Albania, Austria, Bielorussia, Bulgaria, Camerun, Canada, Cina, Egitto, Georgia, Germania, India, Italia, Kazakistan, Kenya, Libia, Macedonia, Messico, Marocco, Oman, Pakistan, Russia, Arabia Saudita, Sud Africa, Sudan, Svizzera, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Regno Unito e Usa.

 

Elena Boschi

Foto © JCU

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *