Divieto laptop sui voli Usa, per ora non riguarda l’Europa

  • Condividi questo articolo

L’opzione di estendere il divieto anche agli aerei provenienti dall’Ue resta sul tavolo. Bruxelles: la discussione con Washington va avanti

30 maggio 2017 | di | Attualità - Europa - Hi-Tech - Politica

Nonostante le problematiche rese evidenti col G7 – e lo scambio di accuse con la Germania – gli Stati Uniti non imporranno, per il momento, il bando al trasporto di computer portatili (laptop) in cabina sui voli provenienti dall’Europa, ma la misura resta tuttavia «sul tavolo», come fa sapere il Dipartimento per la Sicurezza Interna a Washington. Anche fonti europee sottolineano che il divieto non è stato escluso in maniera definitiva, confermando che la discussione con gli Usa procede.

Violeta Bulc

È il risultato di una conference call oggi tra il segretario Usa per la sicurezza Interna John Kelly e i commissari Ue agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos, e ai Trasporti, Violeta Bulc, su cui si è concentrata l’attenzione dopo che nei giorni scorsi era emerso che gli Usa stanno valutando un divieto per i laptop su tutti i voli internazionali. Lo stesso segretario Kelly aveva spiegato che una tale misura alzerebbe lo standard per la sicurezza nell’aviazione in generale, riferendo di “minacce sofisticate” con i computer portatili, e di «un’ossessione» da parte dei terroristi con gli aerei americani.

Ecco spiegate le aspettative, quest’oggi, per una decisione definitiva, smentita però da Washington dopo indiscrezioni di stampa (del quotidiano americano Politico). «Si è concordato sulla necessità di alzare l’asta in tema di sicurezza aerea a livello globale», ha quindi precisato il dipartimento Usa, affermando che nei contatti con la controparte Ue si è stabilito di «continuare a lavorare insieme per la sicurezza dell’aviazione globale e per mantenere chiare linee di comunicazione e cooperazione», spiegando che «mentre una estensione del bando per grandi dispositivi elettronici in cabina nei voli per gli Usa non è stata annunciata oggi, il segretario ha messo in chiaro che un’estensione è ancora sul tavolo.

Il segretario Kelly ha affermato che attuerà tutte le misure necessarie alla sicurezza dei voli commerciali verso gli Usa – incluso bandire grandi dispositivi elettronici dalle cabine – se intelligence e livello di minaccia lo giustificano. «È stata una discussione costruttiva in cui le parti hanno deciso di intensificare i contatti a livello tecnico e politico, per trovare soluzioni comuni, per contrastare potenziali minacce per la sicurezza aerea».

«In questa occasione Kelly non ha annunciato alcun divieto dei laptop sui voli europei verso gli Usa», ha spiegato anche un portavoce della Commissione europea. Fonti europee hanno quindi sottolineano quanto chiarito dal Dipartimento Usa, e cioè che il divieto non è stato escluso in modo definitivo. Tuttavia, se venisse adottato, l’Ue verrebbe informata a tempo debito.

 

Manon De Clercq

Foto © The Independent, CNNMoney, European Union

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *