Locarno, una città divisa fra cinema e cultura

  • Condividi questo articolo

Nota per il Festival Cinematografico, offre bellezze tutte da scoprire. Il patto che ne prese il nome avrebbe dovuto garantire un sistema di sicurezza per l‘Europa occidentale

6 febbraio 2016 | di | Cinema - Viaggi

Non lontano dall’Italia, c’è una città conosciuta soprattutto per il Festival cinematografico che vi si svolge ogni anno.
Un centro che verso la fine del XI° sec. era la più importante città del Lago Maggiore. La sua notorietà come centro di villeggiatura di gran rinomanza fu determinata dall‘incontro dei capi di diversi governi europei, che qui firmarono il “Patto di Locarno”, che avrebbe dovuto garantire un sistema di sicurezza per l‘Europa occidentale.

 

Locarno è tutta da scoprire. Possiede bellissimi palazzi in stile belle époque che danno vivacità a Piazza Grande, di certo una delle più affascinanti del Ticino con il suo susseguirsi di caffè e botteghe.

La città offre molteplici sorprese e interessanti scoperte, ad iniziare dalla città vecchia con i suoi monumenti, chiese e viuzze.
Locarno è una città bella e tiene molto alla qualità dei servizi.
È piacevole e divertente dedicarsi allo shopping. Sul lungolago e nei caratteristici vicoli le tentazioni sono molte.Locarno-festival E’ gratificante aggirarsi tra boutique di moda, tra negozi con prodotti di lusso internazionali o creati dalle mani di un abile artigiano, tra gallerie che espongono piccoli tesori, negozi di souvenirs, distillati e vini pregiati.
Ma Locarno non è solo shopping. E’ molto interessante visitare le splendide e selvagge valli tra cui spiccano la Valle Maggia e la Valle Verzasca, circondate da alte vette e percorse da fiumiciattoli, in cui sono disseminati i piccoli e solitari villaggi immersi in boschi di castagno.

 

Home_1Un paesaggio modellato dai ghiacciai migliaia di anni fa, che contrasta singolarmente coi dolci profili del Lago Maggiore. Se si ha voglia di fare un’escursione vera e propria immersi nel verde e nella tranquillità, si prende la funicolare da Locarno e si va a visitare il santuario della Madonna del Sasso, meta di molti pellegrinaggi, e che si trova su uno sperone roccioso della collina sovrastante la città.

 

Per chi invece vuole addentrarsi nel mondo naturale della Svizzera, può fare un altro itinerario interessante, raggiungere il comune di Orsolina, prendere la funivia per Cardada, stazione montana situata a 1300 metri circa, proseguire poi in seggiovia fino a Cimetta, luogo incontaminato, e ammirare l’incantevole panorama che spazia dal Monte Rosa alle Dolomiti.

 

Locarno-on-iceLa manifestazione più importante è il “Festival internazionale del Film“, che ogni anno trasforma Piazza Grande nella “più bella sala cinematografica del mondo” e Locarno assume i tratti di una metropoli culturale e mondana.
Un evento che diventa motivo di richiamo per l‘alta società che risiede in quei giorni nei lussuosi alberghi della città. Visitando Locarno si effettua un viaggio alla scoperta di una Svizzera che offre un soggiorno tra la quiete e la calma dei suoi paesaggi naturali, ma anche agli amanti del buon cinema saranno più che appagati.
Per chi vuole evadere dallo stress quotidiano, qui può rigenerare la mente e il corpo.

 

Liliana Comandè

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *