Ue: Interrail gratuito per tutti i diciottenni europei?

  • Condividi questo articolo

Proposta lanciata al Parlamento europeo e discussa in Commissione. Violeta Bulc: «Fare in modo che sia una misura il più inclusiva possibile»

6 ottobre 2016 | di | Attualità - Cultura - Europa - Viaggi

Interrail gratis per i giovani europei. La proposta, rilanciata in questi giorni al Parlamento europeo dal capogruppo del Ppe, il tedesco Manfred Weber, è ora al vaglio della Commissione.
Si tratterebbe di fornire un biglietto ferroviario gratuito per attraversare i Paesi dell’Unione a tutti i diciottenni europei. Un “regalo” che punta a incentivare lo scambio fra i vari Stati, affinché i ragazzi possano, attraverso il viaggio, entrare in contatto con culture diverse dalla propria e, nello stesso tempo, accrescere il sentimento di appartenenza all’Unione. È evidente che un’iniziativa di questo tipo acquista ancor più senso in un periodo di crisi profonda dell’Ue come quello attuale, in cui l’Europa rischia di venire affossata da populismo e nazionalismi.

Violeta Bulc
Violeta Bulc

Proposta interessante, dunque o, come l’ha definita la commissaria ai trasporti, Violeta Bulc, «eccellente idea», che tuttavia, deve essere ancora discussa e approvata, visto che è necessario «valutarne attentamente i costi potenziali e le fonti di finanziamento», «così come la sua fattibilità amministrativa».
Attualmente il costo del biglietto per l’Interrail varia dai duecento ai quattrocento euro. Se la proposta dovesse diventare realtà sarebbero quasi sei milioni i giovani che potrebbero usufruirne gratuitamente in tutta Europa, con un costo per l’Ue di circa 1,5 miliardi di euro annui.

Per alcuni l’Interrail non è una priorità: c’è la disoccupazione giovanile, per esempio, che è senza ombra di dubbio il problema più urgente e drammatico dei giovani europei. Eppure, guardando alla proposta in una prospettiva più ampia si possono forse scorgere le potenzialità insite nell’idea di rendere accessibile a tutti un’esperienza di questo tipo. Si pensi all’Erasmus, che è ad oggi uno dei programmi del progetto europeo che ha riscosso maggior successo: i rapporti della Commissione europea hanno dimostrato come abbia avuto effetti positivi sia sull’occupazione che sulla mobilità dei ragazzi che vi hanno aderito.

interrailDi certo, come ha avuto modo di sottolineare Violeta Bulc, è necessario fare in modo che il progetto dell’Interrail gratuito «sia accessibile a tutti i giovani e che sia una misura il più inclusiva possibile». Non tutti i Paesi dell’Ue, infatti, dispongono di ferrovie che aderiscono all’Interrail. Motivo per cui bisognerebbe anche assicurarsi che questo progetto diventi intermodale, aprendosi anche a modalità di trasporto alternative a quelle ferroviarie.

La Bulc ha anche lanciato l’idea di creare una lotteria «aperta a tutti o a specifiche categorie di giovani europei» che metta in palio un numero consistente di pass Interrail. Ha infine proposto di indire un concorso rivolto ai giovani under25 per «tirare fuori altre idee per incentivare la mobilità, con un premio significativo per le nuove idee concrete».

Valentina Ferraro
Foto © Creative Commons and European Union

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *