Libia, si calmano le acque. Italia lavora a conferenza novembre

La tregua regge ma le milizie restano in allarme. Nel Belpaese si procede con la linea del dialogo e del confronto con l’Ue sul tema dei migranti

Dopo aver seminato per le strade e le case di Tripoli morti e feriti per gli scontri tra gruppi rivali, le milizie libiche hanno smesso di spararsi mitragliate, colpi di mortaio e razzi rispettando per ora un precario “cessate il fuoco” e lasciando per il momento la scena alla diplomazia internazionale: prima la riunione di […]

di 5 settembre 2018 Leggi tutto