Attentati in Nuova Zelanda contro due moschee: quasi cinquanta morti

La premier Jacinda Ardern condanna con fermezza la strage di Christchurch, perpetrata in nome del suprematismo bianco. I nomi di Luca Traini e Sebastiano Venier sulle armi

«Siamo una nazione orgogliosa di oltre 200 etnie e 160 lingue, e tra le diversità abbiamo valori comuni», afferma la premier neozelandese Jacinda Ardern nel suo doloroso discorso alla nazione, dopo i sanguinosi attacchi sferrati contro due diverse moschee a Christchurch. Un bilancio pesantissimo di quasi cinquanta morti e numerosi feriti, falciati da un gruppo […]

di 15 Marzo 2019 Leggi tutto