A Reggio Emilia, il più grande Festival europeo dedicato alle birre acide

  • Condividi questo articolo

Dal 1° al 3 giugno presso i Chiostri della Ghiara, la sesta edizione dell’Arrogant Sour Festival, con i più importanti mastri birrai provenienti da tutto il mondo

31 maggio 2018 | di | Enogastronomia

Tre giorni di tasting, forum e workshop. 180 birre alla spina provenienti da Europa e Stati Uniti, 1 Beershop e la birra acida più celebre al mondo, la Cantillon, presentata dal suo patron in persona, Jean Van Roy. Sono queste alcune delle caratteristiche che, nel corso di cinque edizioni, hanno portato oltre 20 mila persone a partecipare all’Arrogant Sour Festival.

Un appuntamento immancabile per gli addicted delle birre acide, ma anche per tutti gli amanti della birra artigianale che vogliono conoscere o approfondire questo mondo vasto e affascinante. Le Sour Ales sono infatti birre estremamente intriganti, grazie alla loro importante tradizione storica ma anche per la loro complessità. Stiamo parlando di birre che possono apparire inizialmente ostiche ma che, approfondendone la conoscenza, possono riservare grandi soddisfazioni. In quest’ottica, l’Arrogant Sour Festival si presenta come un’occasione davvero speciale per poter apprezzare al meglio questo mondo. Nel corso dei tre giorni sarà infatti possibile confrontarsi direttamente con publican e birrai, e ascoltare direttamente da loro, la storia e le caratteristiche delle birre acide.


Fra gli appuntamenti più interessanti di questa sesta edizione, segnaliamo la cotta pubblica di sabato 2 giugno, mentre domenica 3 giugno, oltre alle birre, sarà presente anche una selezione di vini naturali, scelti in collaborazione con l’Ortica Garden Wine di Bologna.
Imperdibili i forum tematici che si terranno nel corso dei tre giorni, durante i quali ci si concentrerà sulla tradizione antichissima delle Sour Ales ma anche sui nuovi approcci e scenari che si prospettano a livello internazionale.

Per tutti gli incontri è prevista traduzione simultanea in cuffia. Ad animare i dibattiti, fra gli altri, Lorenzo “Kuaska” Dabove che modererà alcuni appuntamenti, e Davide Comaschi, maître chocolatier campione del mondo, che sarà presente con alcuni dei sui collaboratori della Chocolate Academy Milano.
Infine, domenica 3 giugno, a chiudere l’Arrogant Sour Festival, 8 formazioni live si esibiranno sul palco, spaziando dal punk al rockabilly al blues.

Valentina Ferraro

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *