Accoglienza e condivisione: dall’emergenza all’integrazione

  • Condividi questo articolo

A Catania tre dibattiti sul tema dell’immigrazione organizzati dall’Ufficio d’Informazione del Parlamento europeo in Italia

16 Novembre 2014 | di | Attualità - Europa - Mondo - Politica

A concludere la giornata, nel terzo panel che ha fatto il punto delle soluzioni in campo in mano agli Stati membri e alla nuova Commissione europea appena insediata, il sondaggio dell’Istituto Piepoli, illustrato dal patron Nicola Piepoli che, duettando col moderatore del terzo panel Dario Carella della TGR Rai, ha commentato i dati di un sondaggio dello scorso luglio e ottobre sulla percezione dell’immigrazione e delle politiche del governo italiano per gestire il fenomeno, dove emerge una netta divisione nel nostro Paese. Mentre il 50% degli intervistati condanna la gestione dei flussi – che ha raggiunto quota 150.000 nel 2014 –  l’altro 50% si considera soddisfatto. Ma il tema della sicurezza si conferma in testa alle preocupazioni degli italiani, secondo solo alla crisi economica e alla relativa ricerca del lavoro. In una frase, dalla giornata che ha anche animato centinaia di interazioni via social media con #immigrazioneCT, la soluzione da mettere sul campo in fretta per quello che non è piu un’emergenza immigrazione ma una realtà, sembra debba passare da una solo porta condivisa, dai costi slle opportunita: la porta europea.
Uno dei video presentati: in prima linea nel Mediterraneo
 Andriko Mouapesi
  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *