Cresce l’offerta per gli open bus City Sightseeing Roma

  • Condividi questo articolo

Un milione di passeggeri-turisti trasportati nella capitale italiana nel 2017, provenienti dalla Gran Bretagna, Paesi del Nord Europa, Stati Uniti, Cina, Giappone

8 aprile 2018 | di | Viaggi

I dati sono confortanti per gli open bus di City Sightseeing Roma, di cui Eurocomunicazione si è occupata già in passato, che percorrono le strade della Città Eterna: sono stati circa un milione i turisti internazionali trasportati nel 2017, provenienti dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Paesi del nord Europa, Stati di lingua spagnola. Poi Cina e Giappone; in aumento i russi. Che oltre ad usufruire degli itinerari romani, hanno potuto recarsi anche a Pompei e Napoli, nell’outlet di Castel Romano, nelle Catacombe.

«Abbiamo chiuso il 2017 con oltre 700.000 passeggeri in open bus, mentre i clienti totali sono stati quasi un milione ed è un dato che vogliamo replicare anche per quest’anno anche se la vera sfida è di continuare a migliorare il servizio puntando sempre di più sulla qualità» ha sottolineato Giuseppe Cilia, presidente di City Sightseeing Roma. L’obiettivo per il 2018 è consolidare i risultati ottenuti.

Tutto è cominciato a Firenze nel 2003 con il trasporto dei turisti su speciali open bus e in pochi anni ha avuto un notevole successo tanto da espandersi in altre città italiane come Roma, Napoli, Milano. Oggi sono 14 le città italiane che usufruiscono del servizio di open bus, l’ultima in ordine di tempo è Venezia con battelli rossi che riflettono lo stile dei bus.

                    Giuseppe Cilia

Sono state presentate a Roma, all’interno dell’avveniristico Maxxi, le novità per la stagione estiva: dal “Colosseum Virtual Tour” percorso con i visori per rivivere la Roma antica attraverso un percorso interattivo a “Roma Romantica”, un tour ideato per le coppie con soste negli angoli più suggestivi della capitale. “Roma Gastronomica”, un walking tour gourmet da Teatro Marcello a Piazza Navona per scoprire i sapori della tradizione romana. “Roma by night: pizza & Bike”, un percorso in bici tra le bellezze della città eterna che si conclude con degustazioni di pizza e birra con vista sul Colosseo. Il tour alle Ville Papali di Castelgandolfo.

Sono state realizzate importanti partnership con alcune innovative attrazioni come “Il Giudizio Universale”, illustrata da Nicola Sapio, Communication e Marketing Director di AWS, Artainment World Shows, produttrice dello spettacolo allestito presso l’Auditorium di via della Conciliazione, che ha già registrato prevendite di 45mila biglietti e “Welcome to Rome”, viaggio multimediale nella storia millenaria di Roma, allestito nell’ex cinema Augustus, presentato dal suo ideatore Paco Lanciano.

L’intervento di Stefano Fiori, presidente Turismo Unindustria è servito a chiarire l’importanza delle interazioni nel territorio tra gli operatori del turismo a Roma.

Interazione, integrazione tra diversi soggetti che operano nel turismo, progettazione sono state e sono le linee guida che hanno determinato l’aumento dei turisti internazionali a Roma. Gli arrivi sono stati quasi 8 milioni (+3,33%), mentre le presenze sono state otre 20 milioni (+2,88%) con un tasso di internazionalizzazione del 70%. Gli arrivi sono soprattutto dall’Europa: Regno Unito, Germania, Spagna, Francia, Russia (Fonte Ente Bilaterale Turismo Lazio).

 

Enzo Di Giacomo

Foto © Enzo Di Giacomo

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *