Francia, il 2019 nel segno di Leonardo da Vinci

  • Condividi questo articolo

Numerosi eventi per celebrare il genio universale, soprattutto nella Valle della Loira. Dove si incontreranno il 2 maggio i presidenti Emmanuel Macron e Sergio Mattarella

27 Marzo 2019 | di | Cultura - Viaggi

La Francia e l’Italia percorrono insieme il 2019, unite dal genio universale di Leonardo da Vinci, nato in Italia e morto in Francia al Clos Lucé a pochi passi dal Castello Reale di Amboise, nella Valle della Loira.

Sulle note della pittura, dell’architettura, della scienza di colui che «lascia tutti gli altri uomini molto indietro a lui…che pare trascender la stessa Natura» (Giorgio Vasari) sono stati programmati numerosi eventi per celebrare, ricordare, rendere omaggio all’uomo che incarna il Rinascimento attraverso un Festival con più di 700 eventi proprio nella Valle della Loira.

Nel segno di Leonardo, oltre alla importante mostra nelle Scuderie del Quirinale “Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza” a Roma, ci sarà l’incontro già programmato per il 2 maggio fra il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron e il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. «Ho voluto chiamare il presidente Mattarella e invitarlo a venire in Francia. Il 2 maggio saremo insieme nella Valle della Loira per il 500simo anniversario della morte di Leonardo da Vinci e parlare di futuro ed Europa» ha dichiarato Macron in una recente intervista.

A presentare a Roma, nel rinascimentale Palazzo Farnese, il nuovo magazine “France.fr” con tutto il corpus degli eventi leonardeschi e turistici sono stati l’ambasciatore della Francia in Italia, Christian Masset, il presidente del Comitato Regionale per il Turismo Centre Val de Loire, Pierre-Alain Roiron, il direttore del Comitato Regionale per il Turismo Centre Val de Loire, Marc Richet, e Fabio Colagiovanni, Responsabile Marketing di Air France.

          Frédéric Meyer

Frédéric Meyer, direttore Atout France per l’Italia e la Grecia e coordinatore Europa del Sud, ha illustrato i temi conduttori del nuovo magazine: dal Rinascimento e Leonardo, all’innovazione, il savoir-faire, la gastronomia con interviste a personaggi famosi. Ha aggiunto poi che nel 2018 la Francia ha avuto «un forte aumento della clientela con circa 90 milioni di visitatori internazionali; cifra record che fa della Francia la prima destinazione mondiale. La grande frequentazione degli italiani in Francia ha contribuito a raggiungere questo risultato posizionando l’Italia come 6° mercato per arrivi in Francia».

Le mète preferite dagli italiani sono Parigi, la Costa Azzurra, la Corsica, la Provenza, i Castelli della Loira, e le nuove destinazioni come il sud-ovest della Francia.

Oltre a concentrare l’attività turistica e culturale sull’importante anniversario dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, la Francia promuove altri eventi significativi come la Coppa del Mondo femminile di calcio che si svolgerà in 9 città francesi (Grenoble, Le Havre, Lione, Montpellier, Nizza Reims, Rennes, Valenciennes) dal 7 giugno al 7 luglio.

Corposa l’agenda degli appuntamenti nel 2019, fra cui anniversari importanti come i 250 anni dalla nascita di Napoleone; i 150 dalla nascita di Matisse; i 100 anni dalla morte di Renoir; l’apertura a Parigi il 12 aprile di Eataly, un legame nel segno della cultura del cibo tra Francia e Italia. E un tour per tutta la Francia: da Parigi ad Antibes, dall’Alsazia a Nantes, Tours, Megève, Grenoble, Le Havre con Etretat, Bordeaux, la Corsica, i parchi naturali e i monumenti nazionali.

Il treno del nuovo TGV Milano-Parigi, per tutto il 2019. sarà decorato in tema Leonardo con tante animazioni su misura a bordo.

 

Enzo Di Giacomo

Foto © Enzo Di Giacomo

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *