Gelato, gusto d’Europa

  • Condividi questo articolo

Italia, Germania e Spagna i Paesi Ue con il maggior numero di gelaterie. CorsI per palati internazionali alla Carpigiani Gelato University

9 Luglio 2014 | di | Costume - Enogastronomia

Un cono, o una coppetta, ci salverà. Dal caldo e dagli sbalzi di temperatura di questa estate ballerina che porta il gelato sul trono (alimentare) in tutta Europa. Cibo estivo per eccellenza, viene anche definito “alimento edonistico” perché secondo studi recenti il suo consumo stimola la corteccia orbito-frontale, ovvero la zona del cervello associata alla percezione del piacere e della felicità. E con un semplice gesto procura un immediato senso di benessere.

Una passione quella per il gelato che accomuna gran parte dell’Unione Europea. In una golosa classifica da Campionato mondiale non di calcio ma di gusto l’Italia é al primo posto per numero di gelaterie (ben 39 mila), seguita dalla Germania, dalla Spagna, dall’ Austria e dall’Olanda. Anche il nord Europa non rinuncia a questo piacere tanto che Norvegia si piazza sul podio per consumo pro capite di gelato industriale, come rivelano i maestri gelatieri della Carpigiani Gelato University (www.gelatouniversity.com) che ha campus oltre che in Italia, in Germania, Olanda e Inghilterra e organizza centinaia di corsi in sei lingue. Come dire il palato non mente e si fa capire ovunque.

E intanto si avvicina la prossima, ultima tappa del Gelato World Tour che approderà a Berlino dal 22 al 24 agosto, prima della finalissima in programma dal 5 al 7 settembre al Parco Fellini di Rimini che decreterà e premierà il gusto migliore del mondo.
Luisa Mosello

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *