I giorni della Lettonia a Roma, Milano, Venezia

  • Condividi questo articolo

Numerosi eventi nelle tre città italiane sino al 24 novembre per l’interscambio turistico e commerciale. Il presidente Vējonis in visita ufficiale ricevuto da Mattarella

24 Aprile 2019 | di | Cultura - Eventi

La visita ufficiale in Italia del presidente della Repubblica della Lettonia, Raymonds Vējonis, è cominciata con la presentazione a Roma della manifestazione “Assapora la Lettonia” nell’ambito dei “Giorni della Lettonia in Italia” che si svolgerà a Roma, Milano e Venezia da oggi fino al 24 novembre 2019 e si sviluppa attraverso numerosi eventi per gli scambi commerciali e culturali fra Lettonia e Italia. Manifestazione curata dall’Agenzia per gli Investimenti e lo Sviluppo della Lettonia (LIAA) in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Lettonia in Italia.

«I nostri due Paesi sono legati da forti vincoli artistico-culturali e ci auguriamo che questa manifestazione possa generare proficui rapporti commerciali e una reciproca opportunità di sviluppo di relazioni tra le aziende» ha sottolineato il presidente Raymonds Vējonis.

L’obiettivo della manifestazione è fornire una panoramica sulla Lettonia, individuando in alcuni settori strategici, quali la tecnologia e il turismo, opportunità di sviluppo per le imprese in virtù di un regime fiscale speciale, agli acceleratori e incubatori di imprese, al supporto pubblico per lo sviluppo dell’innovazione, nonché ai successi dei know-how e dei prodotti sviluppati dalle aziende lettoni.

«Dobbiamo costruire ponti forti tra il Mar Mediterraneo e il Mar Baltico, rafforzando così la nostra cooperazione reciproca» ha proseguito Raymonds Vējonis, presidente della Repubblica della Lettonia. Il turismo fra i due Paesi in crescita in questi ultimi anni può essere incrementato grazie ai voli diretti della compagnia aerea “airBaltic” effettuati dagli aeroporti di Roma, Milano e Venezia. Nel 2015 sono stati 67.199 gli arrivi dalla Lettonia per un totale di 208.354 presenze con un netto incremento rispetto all’anno precedente (arrivi +8,6% e presenze +7%).  (Fonte ENIT)

L’appuntamento di Roma, “Assapora la Lettonia”, è stato un business networking abbinato alla degustazione di prodotti tipici e piatti preparati dallo chef lettone Māris Jansons (Limonata alla conifera con Prosecco – Barbabietole cotta nel cappotto del sale con formaggio di capra Melder e crema al rafano, mela fresca e nocciole, olio di aneto – La guancia di manzo della Galovia, preparata 48 ore con crema di sedano e salsa di brodo, croccantino di topinambur, cipolla marinato nel sidro – Dessert di pane di segale con cioccolato, gel alla bacca, crema di ricotta e zucchero di aneto), con una perfomance della musicista lettone Līga Liedskalniņa del duo “Ramtai”. Nei prossimi giorni, sempre a Roma, è in programma l’esposizione delle creazioni degli artisti orafi lettoni Anita Savicka e Anna Fanigina presso il laboratorio di gioielli Simonelli.

«Nel contesto della cultura e dell’arte, possiamo ringraziare i maestri italiani che hanno creato in Lettonia numerosi capolavori dell’architettura. Uno di questi è il Palazzo di Rundāle, che è diventato un importante luogo culturale e una méta turistica in Lettonia» ha concluso il presidente.

 

Enzo Di Giacomo

Foto © Enzo Di Giacomo

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *