Kit di benvenuto al Parlamento europeo

  • Condividi questo articolo

Padoan presenta le priorità del semestre di presidenza italiana in commissione economica al PE

23 Luglio 2014 | di | Economia - Europa

Nella settimana che vede gli incontri delle commissioni parlamentari del Parlamento europeo a Bruxelles nelle formazioni delle libertà civili, degli affari economici e dei trasporti con il coinvolgimento della Presidenza italiana, esce oggi un kit di benvenuto fruibile ai nuovi MEP (ovvero eurodeputati in inglese “Member of the European Parliament”) pensato per aiutarli nel complesso lavoro legislativo ormai divenuto quotidianità per l’unica Istituzione europea direttamente eletta dai cittadini dopo l’entrata in vigore cinque anni orsono del Trattato di Lisbona, che mette su pari ruolo legislativo Consiglio degli Stati membri e Parlamento europeo. Il kit permette un immediato accesso ai dossier in discussione, ai testi di approfondimento tematici delle varie commissioni parlamentari, agli studi del servizio libreria e ai contatti degli specialisti amministrativi del Parlamento.

Fra i molti documenti, informazioni sulle leggi europee, sul regolamento del Parlamento rispetto al processo decisionale e informazioni dettagliate sulle procedure di lavoro oltre alle relative politiche interne ed esterne delle singole commissioni e sottocommissioni parlamentari. Il kit mette a disposizione una serie di link per servizi di approfondimento dell’attività del Parlamento europeo come ad esempio i lavori dell’unità interna di governance economica. Il contenuto di questo sito è disponibile in inglese ma è possibile consultare e scaricare i PDF in tutte le altre lingue ufficiali. La versione online permette all’utente la consultazione di link con informazioni rilevanti come le rassegne stampa sulle attività delle commissioni.

Proprio ieri mattina nella commissione parlamentare economica a Bruxelles il ministro italiano dell’economia Pier Carlo Padoan ha presentato ai membri le priorità del semestre di presidenza italiana rispetto al suo portafoglio, basate sui tre pilastri della strategia della crescita incentrata, una maggiore integrazione dei mercati e riforme strutturali e investimenti. Rimodellare la strategia EU 2020 sulle priorità di investimenti a medio lungo termine, con un fondo dedicato, lotta al riciclaggio e all’evasione fiscale rilanciando la tassa per le transazioni finanziarie sono le aree legislative dove l’Italia cercherà di avanzare in questi sei mesi. Anche la lotta alla disoccupazione giovanile, una possibile riforma della Troika e l’accesso al credito delle PMI fra le priorità citate dal Ministro italiano.

Altre informazioni sugli incontri in commissione economica: link

© 2014 European Parliament

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *