Vuoi vedere il nuovo sito in versione beta?

Le nuove tecnologie, come strumenti al servizio dell’intelligenza umana

  • Condividi questo articolo

L’esempio della Consulthink, una società basata sui valori “Olivettiani” al servizio della Cabina di regia della Presidenza del Consiglio dei ministri

28 Gennaio 2020 | di | Economia - Scienza

È stata lunghissima la strada e l’evoluzione che ha portato i computer ad essere quello che sono oggi.

Inizialmente l’uomo aveva la necessità di calcolo soprattutto per quanto riguarda lo studio dell’astronomia e per la navigazione marittima. Se ci pensiamo lo strumento più antico paragonabile al pc, è senza dubbio l’abaco, o l’astrolabio che permetteva la localizzazione di calcolare la posizione della Luna, del Sole, dei pianeti e delle stelle tramite calcoli complessi.

Nel corso dei secoli sono state numerose le macchine realizzate come la Pascalina o addirittura solo progettate come il Memex che viene considerato da molti il precursore del personal computer. Tutti con lo stesso fine, di aiutare l’uomo non solo nello svolgimento di calcoli complessi, ma anche nell’affiancarlo con una capacità di memoria nettamente superiore a quella umana.

Bisognerà attendere gli Anni ’50 in cui verrà progettato uno schermo video per i computer, fino ad allora macchine di grandissime dimensioni che solo le grandi aziende potevano permettersi dati i costi.

Da qui in poi il computer si evolverà fino a diventare personal computer (computer attuali) accessibili a tutti grazie ai costi contenuti.

Il computer, con le sue capacità e funzioni ha decisamente modificato la vita dell’uomo sotto tantissimi aspetti, anche nell’ambito lavorativo.

Con l’avvento di internet poi è impensabile fare qualcosa, anche la più banale senza il suo utilizzo.

Questo è un ambito molto complesso, le macchine oggi automatizzano il lavoro umano e consentono ad aziende, società, anche professionisti di lavorare al meglio delle proprie possibilità, tenendo comunque a mente anche i possibili rischi dati dall’enorme flusso di dati che vengono costantemente messi in rete.

Sono quindi nate delle società che si occupano di rispondere al fabbisogno delle aziende sotto il punto di vista della sicurezza, software, progettazione.

In Italia, una delle più grandi società è la Consulthink.

               Maria Rosaria Carotenuto

Nata dalla passione e dall’esperienza maturata nel settore con Olivetti della fondatriceamministratrice delegata Maria Rosaria Carotenuto, si occupa di consulenza e progettazioni ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione) e TLC (telecomunicazione) ponendo come principio base l’essere precursori di innovazione, grazie anche ad uno scouting continuo di tecnologie innovative per accompagnare e rispondere al meglio alle esigenze del mercato e del cliente, non trascurando mai l’attenzione alla persona in pieno spirito Olivetti (l’azienda fu fondata con il desiderio di creare lavoro e di migliorare la qualità della vita dei collaboratori).

La Consulthink, vincitrice dei premi di “Eccellenza dell’anno – Innovazione – Servizi ICT & Big Data” (2017) e “Impresa dell’Anno – Innovazione – Cyber Security” (2019) è stata scelta insieme ad altre stakeholders per la Cabina di regia della Presidenza del Consiglio dei ministriBenessere Italia” presieduta dal premier Giuseppe Conte in cui sono state affrontate le linee programmatiche nella splendida cornice della sede CNEL di Villa Lubin.

❗️la nostra intervista 🎙alla fondatrice nonché amministratrice delegata della Consulthink 🖥⌨️ dott.ssa Mariarosaria Carotenuto

Posted by Eurocomunicazione on Wednesday, 22 January 2020

Uno degli argomenti fondamentali di queste linee guida per la dott.ssa Carotenuto sono il confronto, la condivisione e la multidisciplinarietà dei tavoli di lavoro e l’impegno di mettere la tecnologia, sempre tenendo fede al proprio spirito, al servizio del benessere.

Per mantenere questa costante hanno sedi a Roma, Napoli, Genova, a Cosenza dove hanno cercato di creare e sviluppare competenze sul territorio poiché per chi fa impresa, dovrebbe essere importante anche cercare di avvicinarsi là dove esistono le competenze, andando quindi incontro ai dipendenti.

L'intervista all'A.d. di Consulthink Mariarosaria Carotenuto da parte di Eurocomunicazione

Eurocomunicazione ha intervistato la fondatrice nonché amministratrice delegata della Consulthink Mariarosaria Carotenuto dopo la partecipazione, fra gli stakeholders, alla presentazione delle linee programmatiche della Cabina di regia Benessere Italia #Consulthink #stakeholders #sicurezza #tecnologia Consulthink Benessere & Salute Italia Tecnologia Italia SicurezzaItalia

Posted by Eurocomunicazione on Tuesday, January 28, 2020

E la nuova sede di Torino per cercare di lavorare nel mondo dell’automotive, in quanto uno dei settori principali della Consulthink è proprio la sicurezza dei dati, la protezione delle applicazioni per i loro clienti che sono anche istituzionali – come l’Inps e l’Inail – con una importante complessità organizzativa.

Cercando di estendere la loro presenza anche in quel Nord in cui si parla tanto di temi quali ICT, mobilità, sostenibilità e città del futuro dove tutto possa essere connesso garantendo sempre la sicurezza che è una responsabilità primaria delle aziende.

E a chi si chiede se tutta questa tecnologia a cui siamo oggi abituati e da cui siamo dipendenti, possa essere in qualche maniera responsabile della crisi che ha colpito il Belpaese, la dott.ssa Carotenuto sottolinea come l’intelligenza umana sia talmente grande e vasta che la tecnologia può solo essere uno strumento per garantire la nostra sicurezza e sbrigare compiti altrimenti ripetitivi.

 

Gianfranco Cannarozzo

Foto e video © Eurocomunicazione, Gianfranco Cannarozzo, Wikipedia

 

 

 

 

 

 

 

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *