“Liberi sulla Carta”, al via la Fiera dell’editoria indipendente

  • Condividi questo articolo

Un appuntamento immancabile quello del prossimo fine settimana alle porte di Roma, a sostegno di un’offerta culturale di qualità, accessibile a tutti e inclusiva

13 Settembre 2016 | di | Cultura - Eventi

teatro_flavio_1Si apre il sipario sulla Fiera dell’editoria indipendente, ormai giunta all’ottava edizione, che dal 15 al 18 settembre dà appuntamento a case editrici indipendenti, illustri esponenti del mondo della cultura e pubblico di ogni età. “Liberi sulla Carta 2016” ha scelto di dare il via alla kermesse culturale a Rieti, presso il Teatro Flavio Vespasiano, che alle ore 21 accoglierà Luis Sepúlveda, scrittore, regista e giornalista cileno, in occasione dell’assegnazione del Premio Letterario Città di Rieti. Sei gli scrittori che si contenderanno il riconoscimento: Lorenzo Marone (La tentazione di essere felici, Longanesi), Gioacchino Criaco (Il salto zoppo, Feltrinelli), Romana Petri (Le serenate del ciclone, Neri Pozza), Marco Marsullo (I miei genitori non hanno figli, Einaudi), e la coppia Mario Pistacchio e Laura Toffanello (L’estate del cane bambino, 66thand2nd).

 

abbazia-farfaDal 16 settembre, il cuore pulsante della manifestazione si sposterà nell’antico Borgo di Farfa, sede dello splendido monastero della congregazione benedettina cassinese immerso nella campagna sabina, a nord di Roma. Tre giorni di eventi culturali e musicali, spettacoli, letture, presentazioni di libri, laboratori ludici per bambini e molti altri appuntamenti a cui assistere e partecipare gratuitamente.

Tra gli eventi clou, quelli serali, con venerdì alle 21.30 un dialogo tra il grande scrittore di fama mondiale Sepúlveda e la sua storica traduttrice Ilide Carmignani. Il 17 settembre alle 21.45, una partecipazione d’eccezione, quella del regista, attore, sceneggiatore e produttore cinematografico Nanni Moretti, che renderà omaggio alla scrittrice Natalia Ginzburg, nel centenario della sua nascita, con la lettura di brani tratti da “Caro Michele”. In chiusura dell’evento, domenica 18 alle 21.45, l’attore Giorgio Tirabassi porterà sul palco i pittoreschi personaggi di Cesare Pascarella, quelli del racconto storico “La scoperta dell’America”…. rigorosamente in dialetto romanesco!

liberi-sulla-cartaMa “Liberi sulla Carta 2016” regalerà al pubblico molte altre iniziative inedite e sorprese. Nella cornice di Farfa verrà assegnato il Premio Arthé, un concorso letterario nazionale aperto a racconti di ogni genere, ispirati ad un tema fisso: “Cambio”, per questa XI edizione. Inoltre sono state allestite due mostre. La prima intitolata “Italo Calvino per le vie del mondo” – realizzata in collaborazione con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori – presenterà oltre 150 copertine del grande scrittore tratte dalle edizioni tradotte in tutto il mondo. La seconda – “Mondo nel caleidoscopio”- è una mostra fotografica di Manlio Perugini, i cui scatti racchiudono i segreti che si celano negli oggetti,  tramutandosi in pittura e poesia del quotidiano.

Durante la Fiera sarà anche possibile partecipare al workshop di scrittura creativa tenuto dalla Scuola Omero, la prima scuola di scrittura italiana, che focalizzerà la full immersion sul tema “Scrivere un romanzo”.

libriI protagonisti principali saranno loro: i libri, tanti libri, di ogni genere. A Farfa autori e case editrici apriranno il Vaso di Pandora per far scoprire al pubblico tante proposte letterarie, dalla poesia alla narrativa passando per la saggistica.

Per i più piccoli, la possibilità di partecipare a due laboratori creativi proposti da ‘Scintille Creative’, per costruire insieme libri interattivi.

In loco si potranno gustare prodotti tipici e cucina locale, negli stand enogastronomici che saranno allestiti nell’antico borgo.

Liberi sulla Carta 2016” sarà trasmesso in diretta sul web e sulle frequenze FM da Radio Lab, emittente catanese partner, con alternanza di musica, interviste con ospiti, editori e pubblico.

L’evento viene organizzato dall’associazione Amici di Liberi sulla Carta, in collaborazione con Laboratorio 3.0. Ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio, dei Comuni di Rieti e Fara in Sabina e della fondazione Varrone.

Anche l’edizione 2016 della Fiera dell’editoria indipendente è il frutto di una campagna di crowdfunding lanciata dagli organizzatori per stimolare una partecipazione dal basso, rendendo l’evento davvero inclusivo, e per garantire la gratuità delle attività in programma.

liberi-sulla-carta-2«Liberi sulla Carta sta crescendo costantemente – ha spiegato Fabrizio Moscato, Direttore della Fiera – e nel corso di questi sette anni sta diventando sempre più complicato sostenere economicamente la macchina organizzativa dell’evento con le limitate risorse dei volontari che le hanno dato vita nel 2009. Già nel 2014 il crowdfunding ha reso possibile non solo la realizzazione della fiera, ma anche un miglioramento nella qualità dei servizi e del livello dell’intrattenimento culturale offerto. Anche se in passato i contributi pubblici hanno costituito un importante supporto alla realizzazione dell’evento, purtroppo con gli anni questo strumento di finanziamento è diventato sempre più debole incerto e da solo non sempre può bastare».

«Liberi sulla Carta conta su chiunque voglia difendere uno spazio di formazione e informazione culturale libero e inclusivo, uno spazio aperto e condiviso in cui sedersi con uno scrittore e discutere del suo romanzo, o più semplicemente un luogo in cui riunirsi in un’atmosfera che permetta di raccogliere nuovi stimoli alla lettura e alla conoscenza», si legge sul sito www.liberisullacarta.it, da consultare per il programma dettagliato e per chiunque volesse sostenere il progetto.

 

Véronique Viriglio

Foto © Liberi sulla carta, comune di Rieti, pro loco Roma

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *