Situazione contabile consolidata dell’Eurozona

  • Condividi questo articolo

Voci relative a operazioni di politica monetaria e non comunicate da parte della Banca centrale europea per l’ultima settimana di ottobre

2 Novembre 2016 | di | Economia - Europa

Nella settimana terminata il 28 ottobre la voce dell’attivo, per le operazioni non di politica monetaria, relativa alle disponibilità e ai crediti in oro, è rimasta invariata. La posizione netta dell’Eurozona in valuta estera è diminuita di 1,7 miliardi di euro, collocandosi a € 274,3 miliardi. Le operazioni finalizzate all’immissione di liquidità sono state condotte nel quadro dell’accordo permanente di swap che la Banca centrale europea ha concluso con il Federal Reserve System.

I titoli negoziabili detenuti dall’Eurosistema, non connessi ai fini della politica monetaria, hanno registrato una diminuzione di 1,8 miliardi di euro raggiungendo € 327,5 miliardi. 16677196478_3e0d386189_oLe banconote in circolazione si sono accresciute di 5,2 miliardo di euro e sono state pertanto iscritte per € 1.100,3 miliardi. Le passività verso le pubbliche amministrazioni hanno mostrato un calo di € 6,6 miliardi, portandosi a 186,2 miliardi di euro.

Per quanto riguarda le operazioni di politica monetaria il rifinanziamento netto dell’Eurosistema a favore di istituzioni creditizie ha registrato un aumento di 13,7 miliardi di euro, situandosi a € 163,9 miliardi. Mercoledì 26 ottobre è giunta a scadenza un’operazione di rifinanziamento principale per € 33,4 miliardi ed è stata regolata una nuova operazione per 36 miliardi di euro, con scadenza a sei giorni. Nel corso della settimana è giunta a scadenza un’operazione di rifinanziamento a più lungo termine di 7 miliardi di euro ed è stata regolata una nuova operazione per € 5,4 miliardi.

Il ricorso alle operazioni di rifinanziamento marginale è ammontato a 0,1 miliardi di euro, a fronte dei livelli trascurabili della settimana precedente, mentre i depositi presso la banca centrale sono stati pari a € 384,4 miliardi, a fronte di 397 miliardi di euro della settimana precedente.19122605014_271c93a610_o I titoli detenuti dall’Eurozona ai fini della politica monetaria hanno evidenziato un incremento di 20,3 miliardi di euro, attestandosi a € 1.513 miliardi.

Conti correnti delle istituzioni creditizie dell’Eurosistema: a seguito di tutte le operazioni, la voce del passivo relativa ai conti correnti detenuti dagli enti creditizi presso l’Eurozona ha registrato un incremento di 31,6 miliardi di euro ed è pertanto esposta per € 812,8 miliardi.

Aphrotiti Papadopoulos

Foto © European Central Bank

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *