Suona Francese, quando la musica (sostenibile) non ha confini

  • Condividi questo articolo

Concerto a piazza Farnese con Irene Grandi ed Emile Simone che si esibiranno su un palco a energia rinnovabile. E si rinnova sulle sette note anche il gemellaggio Roma Parigi

25 Giugno 2014 | di | Ambiente - Eventi - Musica

Italia Francia, andata e ritorno in nome della musica senza confini. Saranno infatti le sette note a regalare un intero spartito di emozioni internazionali nell’evento promosso nel cuore della Città Eterna dall’Ambasciata di Francia e dall’ Institut francais Italia in collaborazione con Roma Capitale. Nell’ambito del Festival Suona Francese, un grande concerto, gratuito, tutto al femminile che venerdì 27 giugno vedrà esibirsi l‘artista francese Emile Simon e la nostra Irene Grandi su un palco alimentato da Edison con energia rinnovabile, all’insegna della sostenibilità ambientale.

Il tutto in una suggestiva piazza Farnese trasformata per l’occasione in un salotto arredato con mille cuscini che permetteranno al pubblico di godere la performance a emissioni zero comodamente seduti.

Dalle 20.30, si esibiranno i Betta Blues Society , band vincitrice del concorso Edison-Change the Music. Quindi Emilie Simon, tra le musiciste francesi più interessanti degli ultimi anni, grazie alla sua fusione tra pop ed elettronica e Irene Grandi con quella sua inconfondibile grinta che la rende protagonista di grandi hit fra pop, rock, jazz e blues. L’iniziativa rientra nell’ambito del Festival Suona francese e fa parte dello scambio culturale “Tandem Roma-Parigi” che mira a a portare per tutto il 2014 nelle due capitali europee eventi teatrali, musicali, artistici, letterari, rafforzando il legame tra le due città già suggellato da un gemellaggio esclusivo che risale al 1957.

Luisa Mosello

Nella foto: piazza Farnese in un’incisione di G. Vasi del 1754

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *