Giovanni De Negri

Giovanni De Negri

Giornalista professionista ed esperto di comunicazione ha iniziato come conduttore in alcune emittenti televisive locali per poi passare a ogni altro genere di media: quotidiani, periodici, radio. Ha alternato l’intensa attività giornalistica con quella di amministratore di società e di docente, a contratto titolare di insegnamento o come cultore della materia, presso Università pubbliche e private, italiane e straniere, per l’Esercito e per la Scuola superiore dell’economia e delle finanze. Ha inoltre lavorato presso Uffici stampa della P.A. (Regione Lazio e Comune di Roma) e realizzato eventi/convegni presso la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica.

Giornalisti: più di 1.000 uccisi in 10 anni, 88 nel 2018

Giornata Onu contro impunità reporter uccisi, da Daphne Caruana Galizia a Jamal Khashoggi un mese fa. Diverse le iniziative in tutto il mondo

Sono sempre di più i giornalisti che vengono uccisi nello svolgimento della loro attività investigativa. Alcuni casi, come quello recente di Jamal Khashoggi, oppure quelli di Daphne Caruana Galizia e di Jan Kuciak, hanno scosso l’opinione pubblica in tutto il mondo. Per questo oggi le Nazioni Unite celebrano la “Giornata internazionale contro l’impunità per i […]

di 2 Novembre 2018 Leggi tutto

Valere Moutarlier, accordo per web tax vicino

Eurocomunicazione intervista il direttore fiscalità diretta, coordinazione fiscale e valutazione della Commissione europea, a Roma per un seminario con le istituzioni

Mercoledì 19 settembre si è svolto a Roma il Seminario sulla tassazione equa, il 4° Seminario organizzato dalla Commissione europea per combattere l’evasione e l’elusione fiscale. A presiedere e coinvolgere i partecipanti – soggetti istituzionali pubblici e privati italiani – nei lavori è giunto da Bruxelles Valere Moutarlier, direttore fiscalità diretta, coordinazione fiscale e valutazione dell’esecutivo Ue. […]

di 20 Settembre 2018 Leggi tutto

La Germania vuole la prossima presidenza della Commissione

Handelsblatt: Merkel pronta a rinunciare alla Bce per puntare direttamente a Bruxelles. Tra gli altri candidati Barnier e i tedeschi Altmaier, von der Leyen, Weber e Seehofer

La Cancelliera tedesca auspica che la prossima presidenza della Commissione europea vada alla Germania, pronta ad abbandonare le proprie mire sulla presidenza della Banca centrale europea: è quanto pubblica il quotidiano economico tedesco Handelsblatt. Entrambi i mandati scadono nel 2019. “La priorità principale per Merkel non è la Bce ma la Commissione”, assicura il quotidiano […]

di 22 Agosto 2018 Leggi tutto

Cos’è e cosa fa la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB)

A gennaio la firma dell’accordo per la ricostruzione delle aree del centro Italia colpite dai terremoti al MEF tra il vice governatore Monticelli e l’Ad di CDP Gallia

La Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (CEB, dall’acronimo inglese Council of Europe Development Bank) è la più antica istituzione finanziaria multilaterale in assoluto dopo la Banca mondiale, con la peculiarità di avere finalità sociali. Creata nel 1956 da 8 Stati membri del Consiglio d’Europa per fornire aiuti volti a risolvere la problematica dei rifugiati […]

di 9 Febbraio 2018 Leggi tutto

Sono 17 i paradisi fiscali per l’Unione europea

Fra i Paesi sorvegliati ce ne sono altri 47. E poi si decide delle riforme dell’EMU e dell’Eurozona, dal ministro del Tesoro alla conferma del Fiscal Compact

In attesa della proposta di riforma dell’Unione economica e monetaria (EMU) da parte dell’esecutivo comunitario e della nascita del Fondo monetario europeo, si cominciano a delineare scenari incredibili per chi è abituato a seguire l’attività delle istituzioni a Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo. Vuoi per l’elezione del presidente Usa Donald Trump con il suo protezionismo (e […]

di 5 Dicembre 2017 Leggi tutto

Ue-Africa, 40 miliardi di euro per passare dalle parole ai fatti

Serve nuovo piano Marshall, posizione comune Pe-Ce Tajani-Mogherini. Ad Abidjan dal 29-30 novembre si cominciano a fare passi concreti. Con l’Italia protagonista

Come si risollevarono i Paesi dell’Europa occidentale – la totalità, non considerando ancora l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue, ancora presente nell’Unione europea fino a quando non si realizzerà la Brexit – dopo la Seconda Guerra Mondiale? Con il piano Marshall. E allora oggi perché non realizzare lo stesso per i Paesi dell’Africa? Una strategia che, […]

di 23 Novembre 2017 Leggi tutto

Il generale Graziano presidente del Comitato militare dell’Ue

Assumerà l’incarico tra un anno esatto, a novembre del 2018. Pinotti: «riconoscimento da parte dell’Unione europea dell’impegno del Paese e delle Forze armate italiane»

Il capo di Stato maggiore della Difesa, il generale Claudio Graziano, è stato nominato presidente del Comitato militare dell’Unione europea. Dunque in quello che prende sempre più corpo come uno strumento di difesa autonomo comunitario, l’Italia prende l’incarico di vertice. Una rivincita, quella dell’ufficiale torinese di 64 anni, poco meno di due mesi fa in […]

di 8 Novembre 2017 Leggi tutto

Clima: primo anniversario accordo Parigi, “avanti nonostante gli Usa”

Inquinamento, smog, emissioni CO2 saranno al centro del G7 Salute di Milano. Accelerazione dei Paesi Kyoto club che celebrano l’entrata in vigore. Da lunedì a Bonn COP23

L’accordo di Parigi è un’intesa mondiale sui cambiamenti climatici che è stato raggiunto il 12 dicembre 2015 nella capitale francese. Prevede un piano d’azione per limitare il riscaldamento globale “ben al di sotto” dei 2 gradi centigradi (Celsius, corrispondenti a 35,6 Fahrenheit). Si applicherà a partire dal 2020. L’entrata in vigore dell’Accordo compie oggi giusto […]

di 4 Novembre 2017 Leggi tutto

G7: entro il 2030 fine dell’emergenza fame per 500 milioni di persone

Approvata all’unanimità la Carta di Bergamo. Oggi cerimonia alla FAO della giornata internazionale dell’alimentazione 2017, con Papa Francesco e il commissario Ue Hogan

«Riflettere su come la sicurezza alimentare può incidere sulla mobilità umana significa ripartire dall’impegno per cui la FAO è nata, per rinnovarlo. La realtà odierna domanda una maggiore responsabilità a tutti i livelli non solo per garantire la produzione necessaria o l’equa distribuzione dei frutti della terra, ma soprattutto per tutelare il diritto di ogni […]

di 16 Ottobre 2017 Leggi tutto

Web tax, ecco le proposte della Commissione europea

Dalla tassa del fatturato alle ritenute tante idee tra cui il prelievo sui ricavi. L’esecutivo comunitario dà l’idea di fare sul serio. La direttiva è pronta

Un principio sacrosanto quello esposto dal vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis: le società dovrebbero pagare i tributi dove svolgono la loro attività economica effettiva. La soluzione al problema della tassazione dei giganti del web andrebbe trovata a livello globale, assieme all’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, nell’acronimo inglese OECD, Organisation for […]

di 20 Settembre 2017 Leggi tutto