66,5 milioni di euro a Italia, Romania e Bulgaria per l’alluvione 2014

  • Condividi questo articolo

Approvato anche dal Pe l’aiuto, su proposta della Commissione, coperto dal Fondo di solidarietà europeo per i danni delle inondazioni dello scorso anno

8 luglio 2015 | di | Ambiente - Attualità - Europa

Approvato dal Parlamento europeo, ieri, lo stanziamento di 66,5 milioni di euro del Fondo di solidarietà dell’Ue su proposta della Commissione, di cui avevamo dato ampia anticipazione ad aprile (vedi link), per permettere le ricostruzioni in Bulgaria, Romania e soprattutto Italia dopo i danni alle infrastrutture pubbliche e private, alle abitazioni private, alle imprese, all’agricoltura, all’ambiente e al patrimonio culturale causati dalle inondazioni primaverili ed estive (Romania, importo finanziamenti € 4.198.175 ed € 4.297.775), inondazioni estive (Bulgaria, € 1.983.600) e alluvioni autunnali (Italia, € 56.026.300) nel 2014.

BRITAIN-WEATHER-STORML’aiuto ai tre Paesi è stato approvato dal Parlamento europeo con 667 voti a favore, 31 contrari e 11 astensioni. Era l’ultimo passaggio che serviva per rendere operativo lo stanziamento, già approvato anche da parte del Consiglio Ue. Quindi il voto del Pe dà il via libera all’invio di poco più di 56 milioni di euro all’Italia, quasi 2 milioni alla Bulgaria e circa 8 milioni e mezzo alla Romania.

Il Fondo di solidarietà dell’Unione europea è stato istituito nel novembre del 2002 per aiutare le vittime di disastri naturali nelle regioni che hanno bisogno di un sostegno finanziario. Questa è la prima decisione di mobilitare il Fondo del 2015. Per l’anno in corso il Fondo può stanziare fino a 895 milioni di euro.

 

Stéphka Stoeva

Foto © European Community 2015

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *