Con il restauro della Fontana dei Tritoni Malta risorge

  • Condividi questo articolo

Inaugurata a La Valletta, capitale europea della cultura 2018, la monumentale opera in travertino e sculture in bronzo grazie al lavoro dell’impresa italiana De Feo

21 Gennaio 2018 | di | Attualità - Costume

La monumentale fontana in travertino e sculture in bronzo, con straordinari giochi di luci e acqua, dell’artista maltese Vincenzo Apap è ritornata al suo antico splendore magistralmente restaurata e inaugurata dal primo ministro maltese Joseph Muscat, alla presenza delle più alte cariche civili e religiose, oltre che da una immensa folla. Con una sontuosa cerimonia nella fredda e piovosa serata del 12 gennaio 2018, proseguita poi nei saloni delle feste dell’Hotel Excelsior, la Triton Fountain, monumento simbolo della città di Valletta, con la circostante Triton Square è stata restituita ai maltesi e a milioni di turisti di tutto il mondo.

La rinascita della Fontana dei Tritoni, uno dei luoghi a cui sono più affezionati gli abitanti della capitale dell’isola, è stata affidata alle abili mani della De Feo Restauri storica azienda italiana specializzata nel restauro di Beni Culturali, nata a Roma nel 1987 e attiva su tutto il territorio nazionale ed europeo, vincitrice insieme ad altre due ditte, la Coge Impianti e la Fonderia Marinelli, del bando pubblico indetto dal governo maltese per la progettazione e la realizzazione dell’opera di restauro accettando la sfida contro il tempo (12 mesi) e contribuendo in modo significativo alla riuscita di questo progetto.

Con l’avvio dei lavori si è chiuso un lungo capitolo che aveva condannato questa monumentale fontana all’incuria e all’abbandono. La Fontana dei Tritoni, appena fuori l’entrata della Città di Valletta, è uno dei monumenti più iconici e conosciuti di Malta, con numerose generazioni di abitanti del Paese che la ricordano nei vari stadi di graduale degrado. Oggi, dopo 58 anni, la maestosa fontana è stata riportata al suo antico splendore grazie ai complessi lavori di restauro appena terminati.

Dopo averne parlato per circa 6 anni, i lavori di restauro hanno preso il via nel febbraio 2017, come parte di un più ampio progetto che prevede la riqualificazione dell’intera area che comprende la riqualificazione del fossato intorno alle fortificazioni dell’antica città, la pedonalizzazione dell’intera piazza intorno alla Fontana e il rinnovamento dell’area intorno al RAF Memorial (conosciuta come Il-Biskuttin).

Durante gli ultimi anni, la Fontana dei Tritoni, progettata ed eseguita congiuntamente dal famoso scultore Vincent Apap e dall’architetto Victor Anastasi, ha raggiunto un livello di degrado che ha portato alla necessità di eseguire intense opere di restauro. Dopo la sua inaugurazione ufficiosa nella notte del 16 Maggio 1959, la Fontana ha visto il collasso del grande Bacino Centrale Superiore in metallo circa due decadi dopo, il 1 Marzo 1978, e ciò ha portato all’installazione di una colonna nel mezzo del Bacino Centrale fra i tre Tritoni con lo scopo di sostenere il peso del fragile Bacino Superiore.

Le tre grandi figure in ottone sono state portate a Firenze e a Vicenza per il restauro, mentre la monumentale struttura in travertino romano è stata restaurata in loco dalla stessa De Feo Restauri, società specializzata proprio nel restauro di Monumenti e Opere d’Arte, che ne ha anche curato la progettazione tramite l’Ing. Arch. Luca De Feo.

Oltre alle opere di restauro sono state eseguite importanti opere civili e sofisticate opere impiantistiche che hanno visto la costruzione, al di sotto della piazza, di una grande plantroom, un tunnel di collegamento di circa 40 metri e di una nuova pumproom, la riqualificazione di tutti gli ambienti esistenti al disotto della fontana e l’installazione di nuovi sistemi idraulici, elettrici e meccanici, impianti di trattamento dell’acqua, impianti di automazione e tecnologici avanzati e un nuovo sistema di illuminazione dell’intera fontana.

In questa sfida sono stati coinvolti, un  gruppo di lavoro multidisciplinare coordinati dal project and site manager dott. Federico De Feo apportando, con spirito di collaborazione,  in modo continuativo e sistematico energie e idee al complesso progetto consentendo di  affrontare una scommessa significativa e dato vita ad un progetto di grande qualità riportando agli antichi splendori il monumento in occasione della inaugurazione di Valletta a Capitale europea della Cultura 2018.

Durante la cerimonia, il primo ministro Muscat ha elogiato il lavoro svolto a La Valletta e ha annunciato che il processo di riqualificazione continuerà e ci saranno ancora sfide da soddisfare, in particolare la rigenerazione della parte bassa della Valletta. L’ente appaltante per i lavori di restauro della Fontana dei Tritoni è stato l’Ufficio del Segretario Permanente del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

 

Elena Boschi

Foto © De Feo Restauri

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *