Giovanni Toti: «L’Europa protegga le nostre frontiere»

  • Condividi questo articolo

Da Strasburgo arriva la contestazione dell’eurodeputato di FI sulla scelta di mettere la Mogherini alla PESC

1 Luglio 2014 | di | Attualità - Europa - Politica

«Piuttosto che la Mogherini come commissario agli Esteri sarebbe stato preferibile avere la commissione Immigrazione, sempre che si decida di costituirne una», Giovanni Toti, neo eletto eurodeputato e consigliere di Silvio Berlusconi, contesta ai microfoni di Eurocomunicazione la scelta di mettere la Mogherini alla PESC (politica estera e di sicurezza comune).

E sul discorso che Renzi terrà domani di fronte al Parlamento europeo esprime alcune perplessità. «Spero che dia l’impulso per costruire una nuova Europa e che affronti alcuni punti centrali. Come il nodo del turismo, visto anche che l’anno prossimo ospiteremo l’Expo. Che si vada avanti con la normativa Made In. Ma soprattutto che si affronti il nodo dell’immigrazione».
Secondo Toti Mare Nostrum deve essere chiuso immediatamente, la sede di Frontex spostata da Varsavia e soprattutto «l’Unione europea si deve prendere carico di proteggere le frontiere sud. Bruxelles non deve andare a prendere i clandestini per portarli in Italia, ma deve far entrare chi ha diritto e invece respingere chi non ne ha, prima che si mettano in mare e rischino la loro vita su i barconi ormai tristemente noti».

 

Tommaso Cinquemani

Foto © Giovanni De Negri, 2014

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *