Una nuova campagna per Bruxelles basata sui puffi

  • Condividi questo articolo

Per rilanciare il turismo nella capitale d’Europa i piccoli omini blu “invadono” i luoghi chiave delle principali città dell’Ue. In palio un concorso con dei viaggi

2 maggio 2017 | di | Eventi - Viaggi

Il Governo della Regione di Bruxelles-Capitale ha lanciato oggi a Roma e in altre città d’Europa la campagna “Where will Brussels take you?“, iniziativa realizzata per promuovere l’immagine della capitale europea in molti Paesi dell’Ue.

La campagna è stata presentata simultaneamente in Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna oltre naturalmente al Belgio, con una serie di attività ludiche e con il supporto di una squadra di ambasciatori speciali: i Puffi, personaggi nati dalla matita creativa del fumettista belga Peyo.

Nel corso della giornata odierna, infatti, un esercito di piccoli omini blu ha allegramente “invaso” i luoghi chiave delle principali città europee, come Amsterdam, Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Roma, Anversa e Namur. A Roma, le statuine sono state nascoste in alcuni punti strategici della città come Fontana di Trevi, Piazza del Popolo, Piazza Navona e Piazza Venezia, in modo da invitare cittadini e turisti a visitare il sito web www.takemeto.brussels, piattaforma ideata per permettere di vincere ogni settimana un weekend a Bruxelles, con viaggio e soggiorno di due notti.

La campagna promozionale per Bruxelles durerà sei mesi e terminerà il prossimo 31 Ottobre. La piattaforma online, realizzata dall’agenzia Wunderman Bruxelles, offre inoltre ai partecipanti al concorso l’opportunità di personalizzare interamente il proprio soggiorno nella città belga, con l’obiettivo di far vivere un’esperienza che vada al di là dei soliti cliché. Sulla base degli interessi e dei dati personali comunicati dagli utenti, la piattaforma suggerisce un percorso ideale da seguire, in linea dunque con il profilo di ciascun potenziale visitatore.

L’intenzione dell’iniziativa non solo è quella di offrire a ciascun visitatore l’opportunità di guardare alla città come “alla mia Bruxelles”, ma anche quella di contribuire a risollevare i settori più colpiti, tra cui quello turistico, dagli accadimenti che, negli ultimi mesi, hanno interessato il Belgio.

«Subito dopo gli attacchi terroristici sono state realizzate diverse iniziative che hanno portato a risultati positivi. All’inizio di quest’anno abbiamo infatti assistito ad una vera e propria ripresa del turismo a Bruxelles. In tal senso, la campagna “Where will Brussels take you?“ rappresenta un ulteriore passo in avanti e si pone come obiettivo quello di svelare i segreti nascosti della nostra Regione e il meglio che essa offre» ha dichiarato Rudi Vervoort, ministro-presidente della Regione di Bruxelles-Capitale.

 

Claudia Lechner

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *