Tutta Italia zona rossa. Chiusi negozi, bar, ristoranti

0
163

L’annuncio di Conte fa il giro del mondo sui media. Da Bbc a Cnn sui siti la notizia dei negozi chiusi nel Belpaese

«Ho fatto un patto con la mia coscienza, al primo posto c’è e ci sarà sempre la salute degli italiani. Solo pochi giorni fa vi ho chiesto di cambiare le vostre abitudini di vita, ora questo è il momento di compiere un passo in più, quello più importante, l’Italia rimarrà sempre una zona unica, protetta, ma ora disponiamo anche la chiusura di tutte le attività commerciali ad eccezione di negozi di generi alimentari, di prima necessità e farmacie». È quanto ha dichiarato questa sera il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso di una diretta Facebook (dalla sua pagina personale, non di Palazzo Chigi, poi inserito successivamente nella versione che troverete sotto, ndr) nella quale ha annunciato misure ancora più stringenti per affrontare l’emergenza coronavirus, che saranno valide da domani.

Il premier ha sottolineato che non è necessaria fare nessuna corsa per l’acquisto di cibo nei supermercati. «La regola madre rimane la stessa: dobbiamo limitare gli spostamenti alle attività lavorative, per motivi di salute, per motivi di necessità», ha ribadito il premier. Saranno chiusi negozi, bar, pub, ristoranti, lasciando la possibilità di fare consegne a domicilio, saranno chiusi parrucchieri, centri estetici, servizi di mensa. Saranno garantite le attività del settore agricolo, zootecnico, di trasformazione agroalimentare.

https://www.facebook.com/palazzochigi.it/videos/2907510916001096/

«Per quanto riguarda le attività produttive e professionali» – ha spiegato il presidente del Consiglio – «va attuata il più possibile la modalità del lavoro agile, vanno incentivate ferie, congedi retribuiti per dipendenti, chiusi reparti aziendali non indispensabili per la produzione. Industrie e fabbriche potranno ovviamente continuare a svolgere le proprie attività produttive a condizione che assumano protocolli di sicurezza adeguati a proteggere i propri lavoratori. Resta garantito lo svolgimento dei servizi essenziali tra cui i trasporti e servizi di pubblica utilità, servizi bancari, postali, assicurativi. È importante essere consapevoli che abbiamo cominciato da poco a cambiare le nostre abitudini, l‘effetto di questo nostro grande sforzo» – ha proseguito Conte – «si vedrà solo tra un paio di settimane, nessuno deve pensare che già domani si potrà misurare l’impatto di queste misure. Per avere un riscontro si dovranno attendere un paio di settimane. Se i numeri dovessero continuare a crescere, cosa niente affatto improbabile, non significa che dovremmo affrettarci a varare nuove misure, non dobbiamo fare una corsa cieca verso il baratro. Dobbiamo essere lucidi, misurati, rigorosi, responsabili».

Ovviamente la notizia fa il giro del mondo. Dalla Bbc alla Cnn, dalla Bild al Washington Post, la notizia che l’Italia chiude negozi, bar e locali fa il giro del mondo sui media internazionali. Alcuni, come El Pais, paragonano le misure italiane a quelle prese a Wuhan, l’epicentro del virus. «L’Italia» – scrive il quotidiano spagnolo – «ha fatto un ulteriore passo in avanti per cercare di frenare l’epidemia di coronavirus avvicinandosi al sistema di isolamento totale attuato nella città cinese di Wuhan, dove è iniziata l’epidemia». La Bbc spiega che le misure italiane sono arrivate poco dopo l’annuncio dell’Oms che ha dichiarato che la diffusione del coronavirus è diventata una pandemia. «Annunciando il blocco più duro mai visto in Europa» – si legge sul sito – «il primo ministro Giuseppe Conte ha detto che anche bar, parrucchieri, ristoranti e caffè che non potrebbero garantire la distanza di un metro tra clienti e dipartimenti aziendali non essenziali si chiuderanno».

La Cnn apre il sito titolando: «L’Italia estende il blocco alle attività commerciali» mentre il Washington Post parla di un “drammatico passointrapreso dall’Italia «per rallentare la diffusione del coronavirus». E anche dalla Germania e dall’Austria i media danno conto delle nuove misure prese dall’Italia. «Il primo ministro Giuseppe Conte ha annunciato che chiuderà tutti i negozi, i ristoranti, le mense e altri locali. Le eccezioni sono supermercati e farmacie», scrive l’agenzia austriaca Apa. Mentre la Bild, con una breaking news sul sito annuncia: «L’Italia chiude tutti i negozi, tranne supermercati e farmacie», così come i media francesi che riportano la notizia sui siti online, primo fra tutti Le Figarò che annuncia le misure prese dall’Italia, ricordando il bilancio nel Paese: 12.462 casi e 827 morti. Parla della decisione italiana anche il cinese Global Times, che ha seguito tutto lo svilupparsi del virus in Cina. «L’Italia» – scrive – «sospende tutte le attività commerciali».

 

Claudia Lechner

Foto © YouTube Palazzo Chigi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui