Due laici al vertice della Sala stampa vaticana

  • Condividi questo articolo

Le nomine presentate ai giornalisti da Mons. Dario Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione. Scelti anche per l’esperienza “sul campo”, nonostante la giovane età

13 luglio 2016 | di | Attualità - Religione

La notizia era nell’aria e tutto si è concretizzato lunedì 11 luglio, quando Papa Francesco, accogliendo la rinuncia di Padre Lombardi alla direzione della Sala stampa vaticana, ha nominato Gregory Joseph Burke, statunitense, finora vicedirettore, a direttore della Sala stampa. Nel contempo come vice direttore è stata nominata Paloma Garcia Ovejero, madrilena, finora corrispondente della Radio Cope dell’episcopato spagnolo. Il cambio sarà operativo dal 1 agosto.

Padre Federico Lombardi, classe 1942, nativo di Saluzzo (Cuneo) è nipote del celebre gesuita Riccardo Lombardi detto il microfono di Dio al tempo di Pio XII. Laureato in matematica, si è licenziato in teologia a Francoforte. Già Provinciale dei Gesuiti, direttore della Tv e Radio Vaticana, lascia la Sala stampa vaticana dopo dieci anni. 20151221t1018-394-cns-pope-burke-tigheAlieno dal protagonismo, è stato la voce dei Papi. Sempre pacato nei suoi rapporti con i giornalisti e rispettoso della libertà di ciascuno, non ha mai manipolato  né influenzato le notizie che dava.

Gregory Joseph Burke, neo direttore della Sala stampa, è nato nel 1959 a Saint Louis (Usa). Famiglia di tradizione cattolica, ha frequentato uno dei licei gestito dai gesuiti nella città natale. Si è laureato nel 1983 in Letterature comparate presso la Columbia University di New York, specializzandosi in giornalismo. Membro numerario dell’Opus Dei. Ha lavorato presso la United Press International di Chicago, per la Reuters e il settimanale Metropolitan. Inviato a Roma nel 1990 ha collaborato anche con Time. Nel 2001 inizia il suo percorso televisivo come corrispondente di Fox News. Nel 2012 viene chiamato in Segreteria di Stato come consulente per la comunicazione nella sezione Affari generali. Il 21 dicembre dello scorso anno viene nominato vice direttore della Sala stampa, posto già occupato da Padre Ciro Benedettini che lascia anche lui l’incarico per raggiunti limiti di età. Burke parla correntemente oltre l’inglese, l’italiano, lo spagnolo e il francese.

garcia-ovejero-655x368Paloma Garcia Ovejero, classe 1975, madrilena, è la nuova vice direttrice della Sala stampa. Si è laureata in giornalismo nel 1998 presso l’Università Compiutense di Madrid, si è poi specializzata nel 2006 presso la New York University in Management strategies and Communication. Dal 1998 è redattrice e conduttrice della Radio dell’episcopato spagnolo. Dal 2012 è corrispondente dall’Italia e per la Città del Vaticano collaborando con la rete radiofonica e diverse testate giornalistiche. Oltre lo spagnolo parla correttamente italiano, inglese e cinese lingua ora particolarmente utile per le aperture di Papa Francesco ai popoli della Cina.

 

Giancarlo Cocco

Foto © Catholic News Service (apertura), America Magazine, okdiario.com

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *