Il ruolo dello Sport nell’Ue: gli Animus Youth Games ad Ancona

  • Condividi questo articolo

Tre giorni con 800 atleti under 16 della Macroregione Adriatico – Jonica e dell’area Baltica Danubiana. Entra anche la Serbia nel Forum delle Città

27 Settembre 2019 | di | Europa - Eventi

Da oggi fino al 29 settembre, ad Ancona, si terranno gli Animus Youth Games, manifestazione sportiva con 800 atleti under 16 di 16 Paesi della Macroregione Adriatico – Jonica e dell’area Baltica Danubiana. Nove le discipline previste tra sport individuali e di squadra: atletica, beach volley, calcio, basket 3×3, pallamano, pallanuoto, rugby, taekwondo e tennis. Una manifestazione realizzata anche grazie ai fondi europei Erasmus +.

L’evento sarà anche caratterizzato dalla sigla di un patto di amicizia tra la città di Ancona e dalla città serba di Sabac, preludio all’ingresso della Serbia, dopo 20 anni di attesa, nel Forum delle Città Adriatico – Ioniche (Faic). Tra gli eventi collaterali, previsto, domenica 29, un incontro sui giovani e lo sport “Youth and Sport for All in the Adriatic and Ionian Region – Let’s Play Together!” nella Regione Adriatico – Ionica.

Si parlerà nell’occasione delle sfide che l’Unione europea sta affrontando per offrire ai  giovani, attraverso lo sport, importanti strumenti di integrazione e inclusione sociale, occasioni di scambio e aggregazione. Il focus sarà sulle potenzialità che il programma Erasmus è in grado di generare, con l’intervento dell’europarlamentare Simona Bonafè, il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli e Diego Mingarelli, vice-Chairs del Entrepreneurship & Sme Committee di Business Europe, la principale federazione dell’industria a livello europeo. Con loro ci sarà il segretario generale del Faic, Ida Simonella, il segretario generale Uniadrion (Associazione delle università dell’area Adriatico-Ionica) Donato Iacobucci, la pallavolista croata (già nazionale jugoslava) Mirjana Jelovcic e il segretario generale Forum Aic (Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio), Michele De Vita.

L’appuntamento, che riguarderà in particolare la strategia europea per la Regione Adriatico Ionica, è alle 16.30 in piazza Cavour, nel villaggio degli atleti protagonisti degli Eusair Youth Games, all’interno dei quali si inserisce l’evento. L’iniziativa fa parte del progetto Ai – Nurecc –  il network delle Università, Regioni, Camere di Commercio e città che hanno deciso di unire le forze a supporto della strategia dell’Unione europea per la Regione Adriatico Ionica – ed è promossa dal Parlamento europeo e cofinanziata dalla Commissione europea.

 

Pierfrancesco Mailli

Foto © Animus Youth Games

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *