All’IiC svedese Tribute to Ingrid Bergman, poeti del Belpaese al Moderna Museet

  • Condividi questo articolo

A cento anni dalla nascita, l’Istituto italiano di Cultura invita a riscoprire il periodo della vita e della carriera della grande attrice su e giù per lo Stivale

20 Agosto 2015 | di | Cinema - Cultura - Eventi

Mercoledì 26 agosto, alle ore 17:30, all’Istituto italiano di Cultura (IiC) della Svezia, indirizzo Gärdesgatan 14, (115 27) Stoccolma, riprende – con la tavola rotonda “Il coraggio di essere Ingrid“, dopo la pausa estiva – l’attività dell’IiC sotto il segno del cinema e della letteratura, che saranno due dei filoni principali per il programma del secondo semestre dell’anno.

Alla tavola rotonda, che sarà in lingua italiana con traduzione in svedese, parteciperanno Elena Dagrada professoressa ordinaria dell’Università di Milano (Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali), Rosario Tronnolone redattore di Orizzonti Cristiani della Radio Vaticana e lo scrittore, regista e critico cinematografico Stig Björkman. Nel corso dell’incontro saranno proiettati dei documenti video provenienti dalle Teche Rai.

RossA seguire, alle ore 19,30, ci sarà l’inaugurazione della mostra I tanti volti di un’attrice, sempre dedicata all’artista svedese, che comprende fotografie che risalgono agli anni Cinquanta, scattate nella Villa Bergman-Rossellini a Santa Marinella, messe a disposizione dall’Associazione Culturale Santa Marinella Viva (la cui presidente Sonia Signoracci farà un intervento di saluto) e fotografie della collezione privata di Rosario Tronnolone.

Seguiranno molti altri e diversi appuntamenti nelle prossime settimane, come la proiezione di Europa ’51 di Roberto Rossellini, con cui la cineteca di Stoccolma inizierà una retrospettiva su Ingrid Bergman che durerà fino alla fine di settembre. Sarà lo stesso regista Stig Björkman a introdurre le proiezioni.

iicAltra importante iniziativa segnalata dall’IiC (Italienska Kulturinstitutet “C.M. Lerici”) la presentazione del numero 67/68 della rivista OEI, dedicata alla poesia italiana contemporanea, sabato 29 agosto al Moderna Museet di Stoccolma. Il programma prevede, alle ore 14, una conversazione con i poeti Marco Giovenale, Mario Corticelli, Mariangela Guatteri, Simona Menicocci, Silvia Tripodi e Michele Zaffarano sulle strategie di scrittura lirica nell’Italia contemporanea. Dalle ore 15.30 alle 17 reading, ovvero la lettura di brani.

 

Theo Åkerlund

  • Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *