Riccardo Cenci

Riccardo Cenci

Riccardo Cenci. Laureato in Lingue e letterature straniere moderne ed in Lettere presso l’Università La Sapienza. Giornalista pubblicista, ha iniziato come critico nel campo della musica classica, per estendere in seguito la propria attività all’intero ambito culturale. Ha collaborato con numerosi quotidiani, periodici, radio e siti web. All’intensa attività giornalistica ha affiancato quella di docente. Attualmente impiegato come Quadro presso l’Enpam, dove si occupa anche del giornale, organo ufficiale della fondazione.

Parigi: il terrorismo irrompe nelle elezioni francesi

L’attentato agli Champs Elysées, costato la vita a un poliziotto e il ferimento grave di altri due, potrebbe condizionare l’esito delle presidenziali

Se le notizie diffuse dai media francesi verranno confermate una domanda sorge spontanea, ovverosia come sia possibile che un uomo, già condannato nel 2003 per aver aperto il fuoco contro alcuni poliziotti che lo inseguivano mentre era a bordo di un’auto rubata, protagonista di episodi di violenza anche durante il periodo di detenzione, arrestato lo […]

di 21 aprile 2017 Leggi tutto

Il Seicento italiano e spagnolo a confronto alle Scuderie del Quirinale

Oltre settanta pregevoli opere provenienti dal Patrimonio Nacional in mostra a Roma. Nei giorni di Pasqua c’è già stato il record di visitatori

Il volto di Salomè, leggermente inclinato sulla destra, e quello della madre Erodiade, piegato sul lato opposto, emergono dalle tenebre profonde della psiche come se appartenessero al medesimo corpo. Un volto di giovane e uno di vecchia paiono scaturire da un unico ceppo di malvagità. La testa del Battista, nella sua ineluttabile evidenza, giace nel […]

di 18 aprile 2017 Leggi tutto

Jean-Michel Basquiat: l’arte come epica della strada

Una grande retrospettiva al Chiostro del Bramante indaga la breve ma intensa parabola creativa di un artista divenuto icona del proprio tempo

Dalla clandestinità alle vette più acclamate dello star system, dal ghetto ai quartieri bene della Grande Mela, questa la parabola artistica di Jean-Michel Basquiat, irrequieto enfant prodige nella fremente New York degli anni Ottanta. Nei suoi scenari si aggira ancora la figura ieratica e iconica di Andy Warhol. Proprio il rapporto con il giovane artista, […]

di 29 marzo 2017 Leggi tutto

Corrado Veneziano: la ricerca artistica come mezzo per risvegliare la coscienza europea

Una mostra allestita nella Capitale, in occasione dei sessanta anni dei Trattati di Roma, reinterpreta il logo dell’Unione

Una distesa di scarpe che richiama alla memoria gli agghiaccianti accumuli di oggetti visibili ad Auschwitz, una serie di copertoni costellati di catene, una distesa di impermeabili, di salvagenti, di corone di fiori a evocare le innumerevoli tragedie che funestano il Mar Mediterraneo, questo il viaggio che l’artista Corrado Veneziano propone alle atrofizzate coscienze europee. […]

di 26 marzo 2017 Leggi tutto

Ue: l’obiettivo della guardia di frontiera comune, autonoma dai governi nazionali

Gli scenari di guerra e la conseguente crisi dei migranti spingono l’Europa a un rafforzamento dei confini

L’Europa punta a un assetto di stampo sempre più federale. Lo dimostra l’evoluzione di Frontex, l’agenzia preposta al controllo dei confini europei. Non più una struttura destinata al semplice coordinamento delle autorità nazionali, ma un organismo duttile, dotato di mezzi propri e investito di nuove responsabilità. Fra gli obiettivi prioritari il monitoraggio continuo della situazione […]

di 24 marzo 2017 Leggi tutto

Gli antieroi di Georg Baselitz in mostra a Roma

L’arte tragica del pittore tedesco al Palazzo delle Esposizioni. Uno sguardo negli abissi più oscuri e perturbanti del Novecento. Contro ogni totalitarismo

Ombre di uomini dimenticati, ironicamente definiti eroi, emergono dalle nebbie della storia, figure gigantesche eppure fragili nella loro tragica e insostenibile evidenza. I loro corpi mutilati vestono uniformi lacere, le loro membra colossali sono sovrastate da teste minute, come se le loro facoltà mentali fossero state forzatamente ridotte. Gli eroi di Georg Baselitz, in mostra […]

di 5 marzo 2017 Leggi tutto

Music up close network: il progetto europeo di promozione e formazione musicale dell’Accademia di S. Cecilia

Nuove commissioni, corsi di perfezionamento e l’avvio di una piattaforma digitale per dare impulso alla cultura musicale

Music Up Close Network – connecting young people to orchestral works –  è un progetto pluriennale, selezionato dalla Commissione Europea, del quale l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia è Ente promotore e organizzatore. Quarantadue mesi di scambio interculturale e artistico, dieci partner europei, sei importanti orchestre che insieme all’Orchestra dell’Accademia condivideranno innovative strategie di promozione della musica, […]

di 2 marzo 2017 Leggi tutto

Il museo dedicato al regista Paradjanov a Yerevan

Una scoperta per chi vuole indagare non solo la produzione più intima dell’artista, ma anche l’anima più profonda dell’Armenia e il suo passato sovietico

Nel centro di Yerevan, capitale dell’Armenia, un edificio colpisce per la sua disarmonia rispetto alle imperanti architetture socialiste. Una costruzione raccolta, più adatta alla campagna che a un paesaggio urbano. Vi si accede da un cortile, le cui pareti scure contrastano con il biancore abbacinante della neve. Un albero spoglio, dietro il quale si intravede […]

di 24 febbraio 2017 Leggi tutto

La Grecia che non ti aspetti: il monte Athos e la penisola calcidica

Una destinazione turistica ideale, fra misticismo, storia, cultura, sport, mare ed eccellenze gastronomiche. I venti monasteri, scrigni di sapere

L’origine del divieto d’ingresso alle donne nella Repubblica Monastica del Monte Athos risale al 1046, e precisamente a un decreto promulgato dall’Imperatore di Bisanzio ancora oggi in vigore nonostante gli inviti, pervenuti da più parti, all’abrogazione dello stesso. Una proibizione che, per quanto ritenuta anacronistica da molti,  sancisce il carattere unico del luogo. Nel corso […]

di 16 febbraio 2017 Leggi tutto

Nagorno-Karabakh, il conflitto invisibile ignorato dall’Europa

Ad aprile scorso quattro giorni di intensi combattimenti hanno fatto temere la ripresa di una guerra mai del tutto sopita

Sulla strada per Areni, in Armenia. La nostra guida ci informa che, dall’altra parte delle montagne, c’è l’Azerbaijan. Da oltre venti anni i due Paesi si contendono il controllo di questo territorio del Caucaso meridionale, ancora oggi teatro di combattimenti. Procediamo nel paesaggio impervio, con la neve che turbina attorno al nostro veicolo e la […]

di 9 gennaio 2017 Leggi tutto