Riccardo Cenci

Riccardo Cenci

Riccardo Cenci. Laureato in Lingue e letterature straniere moderne ed in Lettere presso l’Università La Sapienza. Giornalista pubblicista, ha iniziato come critico nel campo della musica classica, per estendere in seguito la propria attività all’intero ambito culturale. Ha collaborato con numerosi quotidiani, periodici, radio e siti web. All’intensa attività giornalistica ha affiancato quella di docente. Attualmente impiegato come Quadro presso l’Enpam, dove si occupa anche del giornale, organo ufficiale della fondazione.

Georgia: terra di cultura e poesia, ma anche luogo di nascita del vino

Un Paese ricco di storia ma ancora poco visitato, che ora vuole imporsi all’attenzione come meta turistica privilegiata. Presentato il nuovo volo diretto Roma-Kutaisi

A volte il destino dei popoli è segnato dalla loro collocazione geografica. Si pensi alla Georgia, cerniera fra due mondi, perennemente in bilico fra Oriente e Occidente. Da questo derivano le sue fortune, ma anche le sue vicende travagliate. Estinte le tempeste della storia, dalle invasioni mongole al regime sovietico, questo Paese cerca una propria […]

di 13 giugno 2018 Leggi tutto

Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano: utopia senza fine

Vita, morte e meraviglie del mondo moderno. Attraverso una programmazione varia e composita, il Festival propone una riflessione sulla contemporaneità.

Difficile descrivere l’aura che permea il Cantiere Poliziano, quel carattere peculiare di condivisione artistica che unisce il pubblico alle maestranze e ai musicisti. Il sogno utopico di Hans Werner Henze, anche dopo la scomparsa del compositore, mantiene una vitalità che trascende la finitezza umana. Forse per questo il programma della quarantatreesima edizione (dal 12 al […]

di 11 giugno 2018 Leggi tutto

Emmanuel Carrère: semplicemente “un romanzo russo”

La scrittura come esorcismo del dolore, fuga dalla follia e alternativa alla tentazione del suicidio. L’esclusione dal linguaggio simbolo degli smarrimenti dell’io

«Per tutta la vita mi sono considerato anormale, eccezionale, al tempo stesso meraviglioso e mostruoso», scrive Carrère in “Un romanzo russo“, appena pubblicato da Adelphi in una nuova traduzione, delineando le coordinate di una personalità duplice, lacerata, affine per molti versi ad alcuni protagonisti delle sue opere, come il perturbante Jean-Claude Romand dell’Avversario. Una alterità […]

di 3 giugno 2018 Leggi tutto

Helsinki, capitale dell’architettura e del design

Un tessuto urbano nel quale convivono romanticismo, fiaba, espressionismo, modernismo insieme alla contemporaneità più audace

Forse la cifra principale della città di Helsinki si trova in quella singolare alchimia architettonica che vede convivere espressionismo, modernismo e razionalismo, senza dimenticare una naturale tendenza verso la fiaba che caratterizza tanti edifici. Una deriva fantastica che diviene minacciosa in alcune varianti decorative che ricordano la Secessione Viennese, ma che qui assumono un gusto […]

di 30 maggio 2018 Leggi tutto

Il lungo viaggio musicale dell’Accademia di Santa Cecilia

Annunciata la nuova stagione, che si aprirà con “West side story” di Leonard Bernstein diretta da Antonio Pappano; presenti il governatore Zingaretti e la sindaca Raggi

La stagione 2018/19 dell’Accademia di S. Cecilia si apre all’insegna di Leonard Bernstein, del quale ricorrono i cento anni dalla nascita. Dopo avergli dedicato un grande festival, l’istituzione romana vuole ribadire l’importanza del Maestro non solo dal punto di vista direttoriale, per il quale è universalmente riconosciuto, ma anche da quello compositivo. Per questo l’apertura […]

di 10 maggio 2018 Leggi tutto

L’universo onirico e barocco di Alejandro Jodorowsky

Nel suo ultimo film, “Poesia sin fin”, il regista e scrittore cileno, naturalizzato francese, declina la propria autobiografia in maniera del tutto personale

Alejandro Jodorowsky, icona della cultura lisergica, esoterica e misterica degli anni Settanta, ha sempre creduto nel potere della parola poetica quale mezzo per giungere alla verità. Poesia sin fin, nuovo tassello filmico della sua immersione autobiografica iniziata con La danza de la realidad e in attesa di un ultimo, conclusivo capitolo, è un grande inno […]

di 8 maggio 2018 Leggi tutto

Il vino argentino tenta il mercato italiano

La storia di Felipe Rutini, imprenditore coraggioso e sagace, il quale ha saputo creare un prodotto di eccellenza che ora viene presentato nel Belpaese

Quella di Felipe Rutini è una storia intessuta di coraggio e tenacia, segnata da una profonda lungimiranza che lo portò, sin dal lontano 1925, a piantare vigne nella Valle di Uco, un luogo rivelatosi ideale per dar vita a un prodotto di alta qualità. Una delle tante storie di emigrazione, iniziata dal padre Francesco, produttore […]

di 20 aprile 2018 Leggi tutto

Le strategie di Air Cairo. Apre la tratta fra Roma e Sharm El Sheikh

La compagnia aerea egiziana annuncia inoltre due nuovi voli da Milano verso Borg El Arab, mentre per il futuro ha in programma due ulteriori collegamenti con Luxor e Hurghada

Un ruolo importante nell’ambito della progressiva ripresa dei flussi turistici in Egitto, dopo anni difficili dovuti alla complicata situazione mediorientale, viene svolto da Air Cairo, compagnia aerea nata nel 2003 e divenuta in breve tempo una realtà imprescindibile nel settore. Per fornire qualche numero, 15.707 sono stati gli arrivi nel gennaio 2018, rispetto ai 12.471 […]

di 18 aprile 2018 Leggi tutto

1945: un film sulle conseguenze del ritorno

Esce il 3 maggio nelle sale italiane l’ultimo lavoro del regista ungherese Ferenc Török, uno sguardo acuto e originale sulla tragedia dell’Olocausto

12 agosto 1945. Un treno arriva in un piccolo villaggio ungherese mentre lentamente si estinguono gli ultimi fuochi del secondo conflitto mondiale. Ne escono due figure, mute e oppresse da un’invisibile malinconia, due ebrei che portano con sé altrettanti misteriosi bagagli. Il loro camminare silenzioso e testardo dietro il carretto che li conduce in paese […]

di 16 aprile 2018 Leggi tutto

Arnaud Desplechin: il fascino meraviglioso dell’imperfezione

Il regista francese, protagonista del Festival Rendez-vous 2018, spiega la propria personale ricerca e i caratteri salienti della sua concezione estetica

La vita può essere ricostruita solo tramite i frammenti della memoria, mai nella sua interezza. Questo il principio che sottende la trama di Trois souvenirs de ma jeunesse, distribuito in Italia con il titolo I miei giorni più belli, certo meno poetico ed evocativo, per quella fastidiosa abitudine a travisare il dettato originale per presunti […]

di 11 aprile 2018 Leggi tutto