Roma, Concerti alla Nuvola: per ripartire i giovani del Teatro dell’Opera portano la Musica Classica nel futuro

Concerti alla Nuvola

Grande successo per questo esperimento che ha la pretesa di essere solo l’inizio di una innovativa visione delle massime espressioni artistiche, anche uscendo dai luoghi storici e contesti esclusivi per raggiungere i cittadini in nuovi spazi e occasioni per tutti

È nei momenti di crisi che il coraggio e l’inventiva possono trovare le più grandi occasioni per emergere. Il settore dell’arte musicale è stato fra i più colpiti per le conseguenze della pandemia che stiamo affrontando e ora in questa ripresa organizzata e prudente, artisti e pubblico tornano a incontrasi anche in luoghi chiusi, rispettando tutti protocolli di sicurezza. Nascono anche nuove idee come questa, dove la Musica Classica colonizza nuovi contesti ed ecco che passato, presente e futuro si incontrano per portare la vera arte ai cittadini.

Concerti alla NuvolaFortemente voluta e sostenuta dalla sindaca Virginia Raggi, “Concerti alla Nuvola” è un’iniziativa che nasce da una collaborazione fra istituzioni: Carlo Fuortes, sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma e Antonio Rosati, amministratore delegato di Eur Spa. I biglietti distribuiti in rete, si sono esauriti in poche ore per i tre concerti gratuiti, dove l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma e i cantanti lirici del progetto “FabbricaYoung Artist Program ci conducono in un viaggio nella storia dell’Opera fino al Belcanto. Concerti alla NuvoaLa prima serata è stata diretta dal Maestro Gianluca Capuano, iniziando da Gluck, con brani da Orfeo ed Euridice e Alceste, per poi concludere con la Overture da Iphigénie en Aulide e passare a Mozart, con brani da Idomeneo, re di Creta e La  clemenza di Tito. Si sono alternati brani solo strumentali e cantati dalla soprano Marianna Mappa e la mezzosoprano Angela Schisano. Un successo, il pubblico “mascherato” ha ripagato gli artisti con interminabili applausi che avevano in sé non solo l’apprezzamento per la bravura ma anche il commosso sostegno reciproco a non arrendersi e reagire.

Virginia Raggi alla NuvolaLa presentazione della sindaca Virginia Raggi: «Sono lieta di potervi presentare il primo di quelli abbiamo chiamato “Concerti alla Nuvola”, una sperimentazione che abbiamo deciso insieme a Eur Spa e Teatro dell’Opera, di avviare. Perché questo è un periodo strano, molto particolare; veniamo da una pandemia che ha sostanzialmente sconvolto il nostro modo di vivere e ci siamo detti che non ci si può fermare, questo è il nostro obiettivo, continuare a muoverci immaginando però sinergie diverse, collaborazioni diverse anche un mondo nuovo, fatto tutto come potete vedere nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19; distanziamento, mascherine e distanziamento anche degli artistiConcerti alla Nuvola. Questo è il momento di osare, di sperimentare, per cui per la prima volta iniziamo a vedere come reagisce una struttura così moderna, contemporanea e come interagisce con la Musica Classica; per noi è un’idea estremamente suggestiva e dall’adesione che avete dato a questo nostro progetto sperimentale credo che sarà molto bello e gradevole anche per voi. Permettetemi di fare qualche ringraziamento, innanzitutto credo sia doveroso ringraziare il sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma Carlo Fuortes che è qui con noi e che ha lanciato l’idea insieme all’amministratore delegato di Eur Spa Antonio Rosati e al presidente Eur Spa e Roma Convention Group Alberto Sasso. Grazie per aver voluto sperimentare e condividere con noi un’idea nuova.
Concerti alla NuvolaAncora desidero ringraziare l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, gli artisti, i cantanti del preogetto “Fabbrica” Young Program. Fabbrica è un progetto del Teatro dell’Opera che vede coinvolti giovani talenti che oggi si esibiranno per noi. Permettetemi di dire una cosa, durante il periodo del Lockdown tante cose sono dovute rimanere chiuse, quello che però non si è mai fermato sono gli studi, gli allenamenti, le prove anche fatte a casa singolarmente – e potete immaginare con quali difficoltà – che tutti gli artisti e le persone che vedete qui oggi hanno continuato a fare per essere pronti nel momento della riapertura, quindi con grande determinazione e superando delle inevitabili difficoltà loro non si sono mai fermati. Un ultimo ringraziamento a tutti voi, per essere qui ed aver voluto sperimentare con noi qualcosa di nuovo e a questo punto io lascio la scena alle bellissime note che ci accompagneranno questa sera, grazie ancora a tutti».

Carlo FuortesCosì dopo il concerto, Carlo Fuortes: «Si è confermata una sala straordinaria per un concerto che è stato apprezzato da tutti i cittadini, 600 persone per un concerto gratuito, un pubblico non di soli appassionati ma anche generalista e questo ci fa molto piacere perché ha reagito con grande entusiasmo, un buon viatico per i prossimi concerti  e spero per il prossimo uso che si farà di questo teatro».

Concerti alla Nuvola Carlo Fuortes, Sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma, dopo la Prima serata.

Intervista di Eurocomunicazione a Carlo Fuortes, Sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma dopo la serata inaugurale dell'iniziativa "Concerti alla Nuvola"#ConcertiallaNuvola #Teatroopera #Operadiroma #intervistaTeatro dell'Opera di Roma Nuvola di Fuksas Roma Capitale

Geplaatst door Eurocomunicazione op Zaterdag 12 september 2020

Antonio Rosati: «Siamo molto emozionati, è il primo concerto in questo grandissimo “luogo magico” che è la Nuvola di Fuksas, pieno di giovani, tutto esaurito, giovani anche le due talentuose cantati, una grande idea di Carlo Fuortes, Sovrintendente del Teatro dell’Opera, che noi abbiamo subito raccolto, il primo dei tre concerti già tutti esauriti, abbiamo anche invitato tanti ragazzi delle scuole che hanno risposto con entusiasmo, adesso questo luogo diventerà un luogo per Roma: concerti, danza, mostre, congressi, cinema… un luogo aperto per rendere migliore Roma e quindi tutti noi».

Marianna Mappa, SopranoLa soprano Marianna Mappa: «Personalmente sono grata per il fatto che Fabbrica mi abbia incluso in questo progetto di collaborazione del Teatro dell’Opera con la organizzazione della Nuvola Fuksas. La sala di questo centro congressi oltre ad essere molto Bella, ha un’acustica che favorisce il suono orchestrale e vocale. Io e la mia collega, Angela Schisano, abbiamo avuto l’opportunità di aprire questa serie di concerti e abbiamo cercato di condividere con il pubblico la nostra passione. Di questi tempi, avere l’onore di poter avere i piedi su un palco e di far musica insieme a direttore ed orchestra è davvero un dono incommensurabile».

Angela Schisano, MezzosopranoLa mezzosoprano Angela Schisano: «È un’emozione indescrivibile quella di poter tornare a cantare per un pubblico, per di più in un contesto così speciale come l’inaugurazione di questo ciclo di concerti alla Nuvola. Ricevere il calore della sala dopo mesi di canto in solitaria è rigenerante. La risposta del pubblico mi ha sorpresa e allo stesso tempo motivata. Percepivo chiaramente la voglia delle persone di tornare ad aprirsi all’incontro e all’ascolto dopo il digiuno degli ultimi mesi. Colgo l’occasione per esprimere gratitudine a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento. In modo particolare il mio ringraziamento va al Teatro dell’Opera di Roma nelle persone del sovrintendente Carlo Fuortes e di Eleonora Pacetti (responsabile del progetto Fabbrica YAP), che non smettono di riporre fiducia in noi giovani. Infatti il 18/09 sarò di nuovo sul palco della Nuvola per una serata interamente dedicata a Rossini e il 23/09 per un assaggio delle opere più celebri di Bellini e Donizetti. È stato un vero onore essere diretta dal Maestro G. Capuano, che con passione e umanità ha costruito passo dopo passo la buona riuscita di questo concerto. Lo è stato anche essere sostenuta dalla straordinaria orchestra dell’Opera di Roma. Ma soprattutto, è stato magico condividere tutto questo con una collega che è anche un’amica. Io e Marianna Mappa siamo state felici di raccontare al pubblico della Nuvola, aria dopo aria, l’amore per il nostro mestiere e la gioia che mettiamo nel farlo. Il bello della musica alla fine è questo, condivisione».

https://www.facebook.com/Eurocomunicazione/videos/669569547022265

Concerti alla Nuvola

i cantanti lirici del progetto “Fabbrica” Young Artist Program
i cantanti lirici del progetto “Fabbrica” Young Artist Program

Riccardo Angelo Ronconi

Foto e video © Eurocomunicazione, Riccardo Angelo Ronconi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui