Programma dell’Ue per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI)

0
137

La Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti mobilitano 237 milioni di euro in crediti a sostegno di 20.000 microimprese europee

La Commissione europea e il Fondo europeo per gli investimenti (Fei) spalancano l’accesso al credito per le microimprese, mobilitando 237 milioni di euro in crediti a sostegno di 20.000 microimprese europee. Tante sono le piccole imprese che potranno accedere a crediti nell’ambito del Programma europeo per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI). Il Fondo europeo per gli investimenti, che gestisce la Garanzia EaSI per conto della Commissione europea, ha firmato ieri con sei istituti di microfinanziamento accordi di garanzia che concederanno l’accesso al credito alle microimprese. La Commissione europea contribuirà con 17 milioni di euro alle garanzie oggetto degli accordi sottoscritti nella giornata di ieri, grazie ai quali si prevede di generare microcrediti del valore di 237 milioni di euro.

Alessandro Tappi , Jean-Claude Marcourt, Marianne Thyssen , Jean-Sebastien Belle , Jean-Pierre Di Bartolomeo

I sei accordi di garanzia riguardano coloro che intendono avviare o sviluppare microimprese proprie, in particolare coloro che hanno difficoltà ad accedere al mercato del lavoro o a ottenere finanziamenti. I primi che renderanno possibili i contratti di credito alle microimprese saranno firmati tra il Fei e Qredits Microfinanciering (Paesi Bassi), Association pour le Droit à l’Initiative Economique (Francia), Microfinance Ireland (Irlanda), PerMicro (Italia), Laboral Kutxa/ Caja Laboral Popular (Spagna) e Nextebank (Romania), e riguarderanno in tal modo sei Paesi appena cinque mesi dopo il lancio dell’iniziativa EaSI.

Marianne Thyssen
Marianne Thyssen

Si prevede che la garanzia EaSI, dell’importo di 96 milioni di euro, genererà in totale un effetto di leva pari a più di 500 milioni di euro di crediti nel periodo 2014-2020, con l’obiettivo di promuovere l’occupazione e la crescita in Europa nei prossimi 15 anni, sbloccando nell’insieme 30.800 microcrediti e 1.000 crediti a imprese sociali.

Marianne Thyssen, commissaria responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato: «Mi congratulo con i sei istituti erogatori di microcrediti di Francia, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Romania e Spagna che stanno firmando gli accordi di garanzia, agevolando in tal modo l’accesso al credito delle nuove microimprese. La microfinanza è uno strumento essenziale per promuovere l’imprenditoria e contrastare l’esclusione sociale e finanziaria. La Commissione Juncker è impegnata nella creazione di crescita e posti di lavoro e la firma di oggi concretizza alcune promesse in rapporto a questa priorità».

BEPA Seminar on Public Investment BanksIl direttore generale del Fei Pierluigi Gilibert ha affermato: «Sono lieto di firmare i primi accordi in materia di microfinanza già pochi mesi dopo l’avvio della garanzia EaSI. 237 milioni di euro costituiscono un forte stimolo per i settori raggiunti dalla microfinanza e contribuiranno a sostenere i microimprenditori svantaggiati, molti dei quali erano in precedenza disoccupati. Mi fa piacere osservare inoltre che si è giunti oggi alla conclusione di accordi con questi istituti, molti dei quali hanno concretizzato con successo il sostegno dell’Unione europea sotto forma di microcrediti negli ultimi anni. Prevediamo di stipulare altre transazioni analoghe nei prossimi mesi».

 

Fiasha Van Dijk

Foto © European Commission

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui