Roberto Scavizzi

Roberto Scavizzi

Avvocato e docente universitario a contratto presso università private. L'attività accademica ha ad oggetto la materia dell'Informatica giuridica in ambito internazionale e la materia dei diritti d'autore. Come legale opera principalmente nel settore del diritto dell'impresa e svolge attività formativa professionale nel settore giuridico in ambito pubblico e privato. Inoltre è autore di pubblicazioni di diritto e articoli giornalistici per riviste d'arte e d'attualità.

Il GRECO e il contesto italiano: le raccomandazioni dell’organismo

Le indicazioni in tema di prevenzione del fenomeno corruttivo tra parlamentari, giudici e pubblici ministeri formulate a seguito della visita di controllo effettuata nell’aprile 2016

(Segue da precedente post del 3 settembre 2017) δ.4 L’applicazione delle procedure di valutazione previste dal GRECO nel contesto italiano. Lo scorso anno il GRECO si è concentrato sull’analisi delle misure giudicate come necessarie nella lotta al fenomeno corruttivo negli ambiti “strategici” delle assemblee parlamentari e del sistema “giustizia” all’interno degli ordinamenti degli Stati membri […]

di 10 Settembre 2017 Leggi tutto

Il 17° Rapporto annuale del GRECO: l’analisi di un anno di intensa attività

Una valutazione completa e analitica in merito ai tanti cicli di valutazione realizzati nei vari Stati membri dell’organismo internazionale nell’anno 2016 e prime osservazioni 2017

(Segue da precedente post del 27 agosto 2017) δ.3 Il punto della situazione in merito alle attività del GRECO Anche quest’anno l’organismo anti corruzione del Consiglio d’Europa (appunto, il GRECO) ha redatto e pubblicato un Rapporto generale delle sue attività. Si tratta di un importante documento giunto alla sua 17a edizione, adottato a Strasburgo nei […]

di 3 Settembre 2017 Leggi tutto

Il GRECO: strumento fondamentale nella lotta alla corruzione

Il Consiglio d’Europa sin dalla sua nascita ha puntato molto sulla creazione di strutture dedicate alla verifica della piena e corretta applicazione dei principi dello Stato di diritto

δ.1 Il Consiglio d’Europa e il GRECO. Per ben comprendere l’importanza e l’efficacia delle azioni realizzate dal GRECO occorre, preliminarmente, analizzare il contesto all’interno del quale il Group of State against Corruption nasce e si sviluppa. Lo ‘scenario’ è quello interno al Consiglio d’Europa, organismo con sede a Strasburgo che, come rilevato da autorevole dottrina, […]

di 27 Agosto 2017 Leggi tutto

Nella “giungla” di Calais molti minori sono scomparsi misteriosamente

Intervista sulla cruciale questione dei flussi migratori al Rappresentante speciale nominato dal Consiglio d’Europa di Strasburgo in materia di rifugiati e profughi

In occasione della sua recente visita in Italia per impegni istituzionali, Eurocomunicazione ha incontrato a Roma il Rappresentante Speciale del Segretario generale del Consiglio d’Europa per i migranti e i rifugiati l’Ambasciatore Tomáš Boček. In considerazione della complessa e delicata carica affidatagli dagli organi competenti del Consiglio d’Europa abbiamo posto all’Ambasciatore Boček le domande che seguono […]

di 27 Ottobre 2016 Leggi tutto

L’Europa che piacerebbe molto a Obama e Renzi

L’avversione per l’austerity tanto cara alla Merkel li accomuna. Ma c’è di più dietro l’idem sentire politico dei due statisti: la necessità di reagire alle diverse situazioni internazionali

Due giorni fa si è svolta a Washington, presso la Casa Bianca, l’ultimo di una non numerosa serie di State dinner dell’Amministrazione Obama (ndr si pensi che nell’arco degli otto anni di presidenza solo in 13 occasioni sono stati organizzati simili eventi). Ospiti d’onore del presidente americano e della First Lady Michelle sono stati il […]

di 20 Ottobre 2016 Leggi tutto

Brexit: sale la tensione in seno al governo di Sua Maestà

Theresa May é chiamata a dirimere i forti contrasti creatisi all’interno del Cabinet tra i ministri favorevoli alla ‘Hard Brexit’ e il Cancelliere dello Scacchiere

Allo stato sembrerebbe profilarsi una lacerante spaccatura negli ambienti governativi a causa di alcune prese di posizione del Chancellor of the Exchequer in relazione ad una impropria applicazione di misure piuttosto severe nei confronti dei cittadini Ue che intenderebbero giungere in Gran Bretagna per trovare opportunità di lavoro. Un siffatto clima non giova certamente alla […]

di 19 Ottobre 2016 Leggi tutto

L’acuirsi della battaglia cibernetica tra Stati Uniti e Russia

Torna lo spettro della “guerra fredda”: mai come ora i professionisti della diplomazia sono chiamati ad intervenire con tutta la loro auspicabile competenza e sagacia

Le recenti prese di posizione del governo statunitense in relazione alla possibilità che in un prossimo futuro possa essere sferrato, da parte della Cia, un cyber attacco nei confronti della Russia e, in particolare del presidente Putin, influiscono e, non poco, sui già fragili equilibri geopolitici che caratterizzano  i rapporti tra Usa, Russia ed Europa […]

di 17 Ottobre 2016 Leggi tutto

La deriva autarchica dell’esecutivo britannico

Liste pubbliche dei lavoratori stranieri e obbligo per gli italiani di dichiarare gli influssi dialettali nei moduli di ammissione alle scuole del Regno Unito

Dalla Gran Bretagna sono giunte negli ultimi giorni notizie in merito alla possibile adozione da parte del governo inglese di una «lista dei lavoratori stranieri» e alle richieste di inserimento nei moduli di iscrizione scolastici delle inflessioni dialettali regionali degli studenti di nazionalità italiana in relazione al livello di conoscenza della lingua madre. Per quanto […]

di 14 Ottobre 2016 Leggi tutto

Ue e Regno Unito: divorzio che si prospetta burrascoso

Le prese di posizione di Downing Street sulla Brexit continuano a preoccupare Bruxelles. Sul fronte interno la discussione sulle modalità di uscita dall’Europa divide la Gran Bretagna

Sulla questione Brexit, continuano le frizioni tra Londra e Bruxelles dovute, secondo voci interne all’Ue, all’atteggiamento attendista del governo inglese, il quale, sembrerebbe non volersi pronunciare in merito ai tempi di attivazione della clausola di recesso disciplinata dall’art. 50 Trattato di Lisbona. Non a caso, a seguito del G20, il dibattito parlamentare in Inghilterra si […]

di 11 Settembre 2016 Leggi tutto

Brexit: “Mayday” per il governo di Sua Maestà

L’esito del Referendum mette a dura prova l’esecutivo, incalzato dal Parlamento e dall’opinione pubblica britannica. Intanto sul piano economico arrivano delle sorprese

A distanza di poco più di due mesi dal voto del 23 giugno scorso con il quale il 52% dei sudditi di Sua Maestà si è espresso per il “divorzio” dall’Unione europea, non si placano le manifestazioni di dissenso nelle principali città della Gran Bretagna dei sostenitori del Remain ai quali si sono aggiunti i […]

di 7 Settembre 2016 Leggi tutto