Il Centro d’Arte della Fondazione Pierre Arnaud ospita il Surrealismo e le arti primitive

Quando modernità è sinonimo di sostenibilità e dialogo con la natura

Un complesso modernissimo situato nel cuore del piccolo villaggio di Lens in Svizzera, un’architettura innovativa totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, grazie a specchi fotovoltaici in grado di filtrare attivamente la luce diurna.

Stiamo parlando del nuovo Centro d’arte della Fondazione Pierre Arnaud, inaugurato nel 2013 e firmato dall’architetto Jean-Pierre Emery, già un punto di riferimento imprescindibile nel contesto culturale del Vallese, sull’altopano di Crans-Montana.

Il visitatore si trova di fronte una struttura avveniristica immersa nel paesaggio alpino, che letteralmente si riflette sulla sua facciata esposta a sud come in un enorme quadro che muta con il trascorrere del giorno, mentre dal lato opposto l’edificio scompare sotto un tetto che ha l’aspetto di un rigoglioso giardino. L’isolamento termico e la particolare luminosità forniscono condizioni ottimali per le opere d’arte.

Peculiare la filosofia della Fondazione, un progetto quinquennale che prevede un appuntamento invernale dedicato alle correnti pittoriche fra il 1800 ed il 1950, con particolare attenzione al dialogo fra gli artisti dell’arco alpino ed i maestri internazionali, ed una mostra estiva che approfondisce il confronto fra l’arte Occidentale e quella dei Paesi lontani.

In quest’ottica si inserisce l’esposizione dal titolo “Surrealismo e arti primitive” (dal 13.06 al 05.10.2014), la quale mira ad individuare e chiarire i rapporti  fra il movimento e le culture extra-europee. Una cinquantina gli artisti presenti, fra i nomi di spicco quelli di Salvador Dalì e Max Ernst. Immancabili in tale contesto le opere dello svizzero Alberto Giacometti, il cui destino è indissolubilmente legato alla montagna e alle sue atmosfere.

Oksana Tumanova

Foto: Pierre Arnaud Foundation
© François Bertin 2013

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui