Il Consiglio europeo apre un nuovo capitolo nelle relazioni Ue-Cuba

0
96

Sarà firmato il 12 dicembre l’accordo di dialogo politico e di cooperazione tra le istituzioni comunitarie e i rappresentanti dell’isola caraibica. Mogherini: «Punto di svolta»

Nella giornata di oggi il Consiglio europeo ha deciso di firmare un accordo di dialogo politico e di cooperazione tra l’Ue e Cuba. Il Consiglio ha inoltre deciso di applicare in via provvisoria alcune parti dell’accordo. L’accordo sarà trasmesso al Parlamento europeo per approvazione, in vista della sua conclusione. Sarà firmato il prossimo 12 dicembre 2016 alle 9.30 dall’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini, dai ministri degli esteri dell’Ue e dal ministro degli esteri cubano Bruno Rodriguez Parrilla.

Federica Mogherini, next to a bunch of flowersPer l’Alto rappresentante dell’Unione europea, Lady PESC (Politica estera e di sicurezza comune, equivalente all’acronimo inglese CFSP – Common Foreign and Security Policy) Federica Mogherini «Ci troviamo a un punto di svolta nelle relazioni tra l’UE e Cuba. Insieme, stiamo andando verso un partenariato più profondo e costruttivo, che riflette forti legami storici, economici e culturali che uniscono l’Europa e Cuba. Grazie al nuovo accordo, l’Unione europea è pronta a sostenere il Paese nel processo di modernizzazione economica e sociale, e sono ansiosa di promuovere ulteriormente le relazioni bilaterali».

L’accordo di dialogo politico e di cooperazione, il primo accordo in assoluto tra l’Ue e Cuba, costituirà il nuovo quadro giuridico delle relazioni tra Europa e l’isola caraibica. Prevede un dialogo politico rafforzato, una migliore cooperazione bilaterale e lo sviluppo di azioni congiunte nell’ambito di consessi multilaterali. L’accordo mira a sostenere il processo di transizione dell’economia e della società cubane. Promuove il dialogo e la cooperazione per incoraggiare lo sviluppo sostenibile, la democrazia e i diritti umani e per trovare soluzioni condivise alle sfide globali.

consiglio-06-12L’accordo comprende tre capitoli principali riguardanti il dialogo politico, la cooperazione e il dialogo strategico settoriale nonché gli scambi e la cooperazione commerciale. Il Consiglio “Affari esteri” ha adottato direttive di negoziato il 10 febbraio 2014. I negoziati hanno avuto inizio nell’aprile 2014 e si sono conclusi al termine di sette cicli nel marzo 2016. L’11 marzo 2016 l’Alto rappresentante si è recata in visita a Cuba per la settima riunione del dialogo politico formale Ue-Cuba, nella quale è stato formalmente siglato l’accordo.

L’accordo sarà firmato e concluso come accordomisto“. Ciò significa che, per quanto riguarda l’Ue, esso deve essere firmato sia dai rappresentanti dell’Unione europea che dagli Stati membri e ratificato da tutti i pertinenti parlamenti nazionali e regionali. L’accordo sarà applicato in via provvisoria, in attesa della ratifica da parte di tutti gli Stati membri. cuba2L’applicazione provvisoria riguarderà le disposizioni di competenza dell’Ue.

Il Consiglio ha inoltre abrogato la posizione comune dell’Unione europea su Cuba del 1996. L’obiettivo principale di tale posizione comune era incoraggiare la transizione verso una democrazia pluralista e il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali nonché una ripresa sostenibile e il miglioramento del tenore di vita del popolo cubano.

Fiasha Van Dijk

Foto © Consiglio dell’Unione europea

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui