Grecia, ancora attesa per l’accordo: nuovo Eurogruppo in settimana

Giorni cruciali a Bruxelles per trovare un compromesso fra Atene e creditori. I mercati si mostrano ottimisti: borse europee in rialzo. Atene +6,8%

«Le proposte greche sono un passo nella giusta direzione ma serve altro lavoro con le istituzioni». A parlare è il vice-presidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis che spiega anche che «un nuovo Eurogruppo sarà convocato in settimana». Si tratta di giorni decisivi: al centro dell’attenzione di nuovo la questione greca, che si fa sempre più urgente.

Proprio in questi giorni ci sono stati importanti sviluppi, con la presentazione, da parte del governo di Atene, di un nuovo pacchetto di proposte per i creditori (Ue, Fmi e Bce). Tutto è avvenuto nella tarda serata di domenica: prima la notizia è iniziata a circolare come un’indiscrezione, fino a quando non è arrivata la conferma da parte Martin Selmayr, capo di gabinetto del presidente della Commissione Jean-Claude Juncker: «Le nuove proposte greche – ha dichiarato Selmayr – per Juncker, Lagarde e la Banca Centrale Europea, rappresentano una buona base per fare progressi al summit di domani dell’Eurozona» anche se ha subito aggiunto che «vanno prese con le pinze».

Dalla Ue non ci si sbilancia, dunque, eppure, lunedì mattina la borsa mostra subito ottimismo relativamente agli esiti del summit di Bruxelles. Le borse europee aprono infatti in forte rialzo, e la borsa di Atene registra addirittura un +6,8%. Lo spread Btp/Bund, che venerdì aveva chiuso a 153 punti, lunedì apre a 134. I mercati, dunque, credono in un accordo fra Atene e creditori.

A Bruxelles, tuttavia, c’è ancora molto lavoro da fare. Tsipras ha presentato nuove proposte nel tentativo di giungere ad un accordo con i creditori e “strappare” così una nuova tranche di aiuti da 7,2 miliardi che permetterebbe al governo di Atene di rimborsare il debito al Fmi ormai in scadenza e di scongiurare il default. Di tutto questo si è discusso nell’intensa giornata di lunedì, quando a Bruxelles si è riunito prima l’Eurogruppo e poi il vertice della zona euro.

«Sono stati fatti progressi in questi ultimi due giorni – ha commentato lunedì il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker – ma non ci siamo ancora». Al termine dell’Eurogruppo la Merkel ha invece dimostrato un moderato ottimismo, spiegando che «ci sono ancora molti giorni di tempo in questa settimana per arrivare a una decisione».

Il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble, da parte sua, continua a mantenere una posizione piuttosto rigida relativamente alla questione greca, avendo cura di non sbilanciarsi troppo: «Non abbiamo ricevuto – ha dichiarato in questi giorni – alcuna proposta sostanziale da parte greca». «È difficile – ha aggiunto Schäuble – pensare che possiamo preparare seriamente il vertice dei leader».

Intanto Bloomberg conferma che, dopo la riunione del consiglio direttivo, la Bce ha acconsentito ad aumentare l’Ela (liquidità massima potenziale) per le banche greche, anche se ancora non è stato specificato a quanto ammonterà l’incremento. Questo a fronte di una fuga di depositi che, nell’ultima settimana, ha visto uscire dalle banche greche quasi 5 miliardi di euro.

 

Valentina Ferraro

Foto © European Commission

Articolo precedenteL’eterna attualità di Shakespeare al Globe Theatre
Articolo successivoLa vigilanza bancaria unica: sfide e opportunità
Valentina Ferraro
Laureata in letteratura contemporanea, ha lavorato per diversi anni come editor per una casa editrice romana, per poi avvicinarsi alla sua più grande passione: la scrittura, intesa come mezzo di comunicazione a 360 gradi. Ha iniziato scrivendo di cinema e cultura per diverse testate sia online che cartacee (fra queste, “Il quotidiano della Sera” e il settimanale “Il Punto”). Dopo il primo viaggio a Bruxelles, nel 2014, ha scoperto un forte interesse per l’Unione europea, iniziando così ad approfondire le tematiche relative all’Ue. La spiccata curiosità per l’universo della “comunicazione 2.0” l’ha portata a mettersi alla prova anche come blogger. Di recente la scrittura ha incontrato un’altra sua grande passione: l’enogastronomia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui