Giornata internazionale per la pace. Inaugurata la mostra dei disegni realizzati dai bambini di tutto il mondo come messaggi di speranza

L’assenza di conflitti inizia da me. Lo slogan della Peace Run che sposa l’iniziativa

Lungo una porzione della via Sacra, luogo simbolo in cui Romolo e Tito Tazio stipularono la pace in seguito al Ratto delle Sabine, nella splendida cornice del Colosseo, si sono riunite per la Giornata internazionale della pace indetta dalle Nazioni Unite, tre organizzazioni che hanno come comune denominatore la pace: L’associazione I colori per la pace di Sant’Anna di Stazzema, l’organizzazione internazionale Peace Run e il progetto internazionale Focolar Mundi.

In rappresentanza istituzionale per la Versilia, l’assessore alle Politiche sociali e Salute del comune di Forte dei Marmi Simona Seveso.

In questo “palcoscenico” oltre le meraviglie romane, vi erano a far da cornice i disegni dell’associazione I colori per la pace che, come spiegato dal presidente Antonio Giannelli e dal vice Mario Gallo, raccolgono i disegni dei bambini tra i 3 e gli 11 anni provenienti da 134 nazioni come simbolo di purezza. Lanciando un messaggio di pace che, partendo dagli occhi e dai pensieri dei bambini, possano toccare il cuore dei più grandi e sopratutto alle persone che governano le nazioni.

Piccole gocce d’acqua che gli hanno permesso di portare questi messaggi al G7 in Italia (2017), alle Olimpiadi di Rio (2016).

Insieme ai bellissimi disegni vi era la fiaccola della pace con cui la Peace Run percorre il mondo per diffondere il messaggio di speranza. Da quest’anno – come spiegato dal presidente Alfredo de Joannon – hanno deciso di fare qualcosa di più, creare uno spot, uno slogan pubblicitario che abbia come tema appunto la pace.

https://www.facebook.com/Eurocomunicazione/videos/383588515981699

Questo è stato realizzato chiedendo a personaggi italiani come il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e attori come Alessandro Gassmann, Carlo Conti, Giorgio Panariello e Oreste Castagno di recitare quello che poi potrebbe essere lo slogan, il motto “La pace inizia da me“.

Quest’anno date le restrizioni causate dal Covid la manifestazione non si è potuta svolgere all’interno del Colosseo, ma questo non ha fermato le varie iniziative collegate con questa giornata. La Focolar Mundi con cui collabora in qualità di coorganizzatrice la Compagnia delle stelle di Anna Maria Piva, l’attrice Federica Flavoni, il municipio Roma1 e il Teatro Vittoria che si ripropone di rilanciare la cultura per la costruzione di una pace nel mondo che si fonda su valori di carattere culturale, promuovendo quindi l’economia, non solo romana.

Per questo ha lanciato l’evento – che entrerà nella sua fase attuativa il 2 ottobre – tenutosi presso il parco Carlo Felice, che rappresenta il primo focolaio che ha rivalutato la zona, come spiegato dal presidente dell’associazione Sara Marullo,  “Focolai culturali colori per la pace” consentendo di conoscere la cultura del territorio, dall’arte alla gastronomia, al turismo cercando di mostrare quindi qualcosa di inediti per chi, ad esempio, visita la capitale

A chiudere questa giornata per la pace, come messaggio di speranza, il taglio del nastro su una porzione di “The walk of peace, l’opera dell’artista Dale, all’anagrafe Luca Fruzzetti, entrata nel Guinness World Record.

Rappresentante istituzionale della Versilia presente alla Giornata internazionale della Pace

Rappresentante istituzionale della Versilia presente alla Giornata internazionale della Pace L'assessore alle politiche sociali e salute del comune di Forte dei Marmi, Simona Seveso per Eurocomunicazione: «la Pace inizia da ognuno di noi, e sostengo che la Pace cominci da me e spero che questi bambini possano avere un mondo migliore»#FortedeiMarmi #Versilia #Toscana #Pace #Bambini #Disegni Colori Per La Pace Comune di Forte dei Marmi Comune Forte dei Marmi Versilia Eventi Versilia

Geplaatst door Eurocomunicazione op Maandag 21 september 2020

 

Gianfranco Cannarozzo

Foto e video © Eurocomunicazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui