Gianfranco Cannarozzo

Gianfranco Cannarozzo

Lavora presso uno studio legale che si occupa anche di ADR (Alernative Dispute Resolution) nazionale e internazionale. Amante della lettura, inizia a scrivere per Italiani.net, una testata online con cui si affaccia al mondo del giornalismo. Scrive articolo di carattere politico, storico e culturale.

Mancata valutazione ambientale di una centrale eolica, Irlanda paga

Sanzioni pecuniarie per non aver ottemperato a una sentenza del 2008, la Corte Ue condanna al pagamento della cifra forfettaria di 5 milioni di euro più una penale giornaliera

Tutto ha inizio nel lontano 2008 quando, nel piccolo villaggio di Derrybrien nella contea di Galway, viene costruita una centrale eolica. La Corte aveva condannato l’Irlanda con sentenza di luglio 2008, per aver violato l’art.2 della direttiva 85/337 la quale stabilisce che gli Stati membri prima di rilasciare autorizzazioni per progetti per i quali è previsto un […]

di 12 Novembre 2019 Leggi tutto

Per le sue caratteristiche essenziali il Cubo di Rubik non è marchio Ue

EUIPO annulla la registrazione in conformità del regolamento dell’Unione europea, in quanto si sarebbe dovuto procedere con una richiesta di brevetto

Erano gli anni 70 quando lo scultore e professore di architettura ungherese Ernő Rubik inventò forse il più noto rompicapo conosciuto: il Cubo Magico, poi ribattezzato in onore del suo creatore Cubo di Rubik. Nel 1999 la Seven Towns, società detentrice dei diritti di proprietà intellettuale del Cubo, ha registrato la sua classica forma e dimensione […]

di 1 Novembre 2019 Leggi tutto

CgUe condanna la Francia per non aver rispettato qualità dell’aria

Superati i valori annuali di biossido di azoto in maniera sistematica per circa sette anni, Parigi dovrà prendere delle misure cautelative come aveva richiesto la Commissione europea

La vicenda ha inizio nel lontano 2012, quando alla Commissione europea giunge la richiesta francese di posticipare il termine previsto per la conformità ai valori limite di biossido di azoto stabiliti dalla direttiva sulla qualità dell’aria  in merito ai valori annuali di circa 24 zone francesi e dei valori limite orari per tre di queste. […]

di 29 Ottobre 2019 Leggi tutto

A Facebook può essere ingiunto di rimuovere commenti dichiarati illeciti

Regolamento dell’Unione europea in merito ai commenti lesivi e illeciti sui servizi di hosting. L’Ue non osta che a un social possa essere chiesto di attuare misure di censura

L’ austriaca Eva Glawischnig Piesczek deputata della Camera dei rappresentanti del Parlamento austriaco, nonché portavoce federale e presidente dei Verdi fino al 2017 ha portato dinanzi ai giudici austriaci uno, se non il primo, dei social network più utilizzati: Facebook. La deputata chiedeva che Facebook eliminasse un commento postato da un utente, che era offensivo […]

di 14 Ottobre 2019 Leggi tutto

Corte Ue: i diritti di proprietà intellettuale di Piaggio mai violati

La Zhejiang Zhongneng Industry Group (Znen) non ha copiato il famoso scooter italiano Vespa LX. Grazie anche all’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO)

Era il 23 aprile del 1946 quando l’abruzzese Corradino D’Ascanio brevettò la Vespa Piaggio, forse ignaro che quel disegno industriale sarebbe stato uno dei più riusciti al mondo, e che avrebbe reso la Vespa talmente famosa e inconfondibile da essere apprezzata anche fuori dal Belpaese. Tanto da meritare le attenzioni del quotidiano britannico Times che […]

di 30 Settembre 2019 Leggi tutto

Un milione di firme per l’integrazione e la tutela delle minoranze invalide?

Il Tribunale dell’Ue conferma la decisione della Commissione di non registrare la proposta mossa dall’ICE ma solo per incompatibilità di competenze e con l’obbligo di motivazione

Era il lontano 2013 quando la Commissione europea ha rifiutato di registrare la proposta di ICE (Iniziativa dei cittadini europei) intitolata “Minority SafePack – One million signatures for diversity in Europe” mossa da un comitato cittadino, con l’intento di migliorare la protezione delle persone che appartengono a minoranze nazionali e linguistiche e, attraverso l’adozione di […]

di 24 Settembre 2019 Leggi tutto

Unione europea d’accordo con Amazon e strutture affini

La legge impone semplicemente la presenza di un mezzo di comunicazione (qualsiasi esso sia) col consumatore che sia efficace e diretto. Ergo, ci si accontenti della chat

Fondata nel 1994 con lo scopo della vendita online di libri, Amazon si è imposta nel tempo diventando la più grande internet company al mondo, specializzandosi nella vendita di qualsiasi genere di prodotto, rivoluzionando il modo di fare acquisti. Di recente Amazon è stata citata in giudizio dalla Germania dal Bundesverband der Verbraucherzentralen und Verbraucherverbände (l’Unione […]

di 11 Luglio 2019 Leggi tutto

L’imposta ungherese sulla pubblicità non è incompatibile con l’Ue

Il Tribunale annulla la decisione della Commissione europea in merito agli aiuti di Stato per diminuire il carico fiscale delle imprese secondo il regolamento dell’Unione

Nel 2014 sotto il governo Orban il Parlamento ungherese ha approvato tra le varie disposizioni, quella inerente la pubblicità. È infatti stata introdotta un’imposta speciale sugli introiti delle pubblicità in qualsiasi forma siano veicolate (giornali, radio, cartelloni pubblicitari, media, audio). L’imponibile è costituito dal fatturato netto su base annua generato dalle pubblicità di un esercizio, […]

di 28 Giugno 2019 Leggi tutto

Il Tribunale della Commissione respinge ricorsi contro Nürburgring

Ja zum Nürburgring eV e NeXovation contro i gestori del famoso circuito. Ma in questo caso l’esecutivo europeo si è espresso a favore degli aiuti di Stato

Progettato e realizzato per essere (secondo i costruttori) il più complesso circuito automobilistico mai realizzato e per sopperire all’esigenza della Germania che si stava facendo un nome nel settore grazie a Mercedes, nel 1927 fu realizzato il Nürburgring che si estende intorno al castello omonimo a cui fa da cornice sulla catena montuosa dell’Eiffel. Luogo […]

di 21 Giugno 2019 Leggi tutto

Cultura in movimento, le madri della Repubblica raccontano

Un progetto tutto al femminile per favorire il dialogo generazionale. Primo gioco europeo sperimentale e pedagogico. A Foggia esponenti istituzionali e tanti professionisti

La sala del Tribunale, Palazzo Dogana, di Foggia è stata la cornice in cui si è svolto il 30 maggio scorso il Convegno scientifico e interattivo dal titolo Donne in Gioco 3.0, un progetto ideato da Elena Luviso, giurista informatica che non ha mai dimenticato di occuparsi, tra l’altro, di temi molto duri come la […]

di 13 Giugno 2019 Leggi tutto