Angie Hughes

Angie Hughes

Scrivere in italiano per me è una prova e una conquista, dopo aver studiato tanti anni la lingua di Dante. Proverò ad ammorbidire il punto di vista della City nei confronti dell'Europa e delle Istituzioni comunitarie, magari proprio sugli argomenti più prossimi al mio mondo, quello delle banche.

La marcia del milione di persone a Londra pro-Ue ha colpito nel segno

La petizione per la revoca della Brexit ha raggiunto 5,7 milioni di firme. Sarà adottato un emendamento alla Camera dei Comuni, ora si attende la risposta del premier May

Come auspicato “dal (Vecchio) Continente”, si prospetta una rivolta di una parte delle persone nel Regno Unito sulla Brexit. Gli organizzatori della marcia di sabato per un secondo referendum sul divorzio della Gran Bretagna dall’Unione europea hanno affermano che la partecipazione a Londra «ha superato ogni aspettativa», arrivando attorno ad un milione di persone in […]

di 25 Marzo 2019 Leggi tutto

May chiede rinvio Brexit al 30 giugno: «È ora che Parlamento decida»

Risposta gelida della Commissione Ue: non si vada oltre 23 maggio, «prima approvate l’accordo». Rischio di incertezza legale per le elezioni europee

A nove giorni dalla data prevista della Brexit, dopo che in passato ci si è impuntati perfino più sull’orario, la premier britannica Theresa May ha chiesto il rinvio del divorzio dall’Unione europea dal 29 marzo a «non oltre il 30 giugno». Una proroga breve, a patto di riuscire finalmente a strappare quella ratifica di Westminster […]

di 20 Marzo 2019 Leggi tutto

Brexit: apertura “falchi Tories” al piano May, ma con condizioni

Lettera dei conservatori euroscettici: se il governo rispetterà tre condizioni, potranno appoggiare il progetto sul divorzio dall’Ue della premier. Blair invoca rinvio per fermarlo

Apertura dei brexiteers del Tory Party (partito conservatore): se il governo della premier Theresa May rispetterà “tre condizioni“, potranno appoggiare il suo piano sul divorzio dall’Unione europea che sarà ripresentato entro il 12 marzo. Secondo il Sunday Times, i membri dello European Research Group (Erg) guidato da Jacob Rees-Mogg hanno preparato “tre test” che il […]

di 3 Marzo 2019 Leggi tutto

Brexit, May implora i Tory: restare uniti, storia ci giudicherà

Per il console generale d’Italia a Londra, Marco Villani, nonostante problemi e preoccupazioni i concittadini che arrivano sono sempre più di quelli che tornano

Theresa May lancia un accorato appello scrivendo per lettera a tutti i 317 deputati del gruppo conservatore (Tory), dopo essere stata messa per l’ennesima volta in minoranza giovedì scorso a Westminster, implorandoli di non tradire il popolo espressosi nel referendum del 2016 in favore della Brexit: il partito deve restare unito, «andare oltre ciò che […]

di 17 Febbraio 2019 Leggi tutto

Brexit: May a Belfast, l’accordo di pace non si tocca

Giovedì la premier sarà a Bruxelles con nuove proposte sul backstop. Escluso un secondo referendum sulla permanenza nell’Unione europea per mancanza di numeri ai Comuni

«Il nostro impegno a garanzia dell’accordo del Venerdì Santo del 1998 è assoluto» ha sottolineato quest’oggi Theresa May, di fronte a una platea di imprenditori e politici nordirlandesi, evidenziando da un lato la sua fedeltà alla causa unionista e al legame inscindibile fra Londra e Belfast, dall’altro la volontà di lasciare aperta la frontiera fra […]

di 5 Febbraio 2019 Leggi tutto

Brexit, l’Unione europea gela Londra: accordo non si rinegozia

Gb a Ue, se si vuole accordo servono modifiche. «È nell’interesse di tutti», dichiara un portavoce di Downing Street. Intanto May vede Corbyn

Diversi giorni dopo la bocciatura dell’accordo con l’Unione europea, Theresa May prova a riaprire i negoziati sulla Brexit, missione per cui la premier britannica ha ricevuto un nuovo mandato dal voto alla Camera dei Comuni di ieri. Ma da Bruxelles la risposta dei leader europei a Londra è secca: non sarà rinegoziato. Il presidente della […]

di 30 Gennaio 2019 Leggi tutto

Milano recupera e non è ultima nel 2018, Francoforte sotto di lei

Borse valori, tutta l’Europa in rosso. Atene fanalino di coda, Lisbona la migliore. A pesare sui listini del Vecchio Continente nell’anno auto e banche

Un anno caratterizzato dall’alta volatilità dei mercati finanziari è stato il 2018, dall’avvio della normalizzazione monetaria e dalla fine del quantitative easing – programma di acquisti avviato nel 2015 di titoli del debito pubblico e di corporate bond – della Banca centrale europea, dal forte calo dei prezzi del petrolio, dalla prossima uscita – dalle […]

di 28 Dicembre 2018 Leggi tutto

Da Ue 12 milioni di euro a sostegno della sicurezza alimentare globale

Firmati accordi di finanziamento per tre nuovi programmi da parte del commissario europeo per lo Sviluppo, Neven Mimica, e il direttore generale della FAO José Graziano da Silva

L’Unione europea e la FAO insieme alle agenzie partner delle Nazioni Unite con sede a Roma – il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD) e il Programma alimentare mondiale (PAM) – hanno firmato oggi un accordo da 12 milioni di euro per il sostegno dell’Ue a tre programmi progettati per affrontare diversi aspetti della […]

di 24 Novembre 2018 Leggi tutto

Brexit ancora in alto mare, confini Irlanda sempre rebus

Barnier ai ministri Ue, ancora niente accordo. Johnson invoca ammutinamento. May: «Non firmerò intesa a qualsiasi prezzo». Aumentano le richieste di secondo referendum

Si apre una settimana che potrà essere cruciale per la trattativa sull’uscita del Regno Unito dall’Ue, la cosiddetta Brexit. Domani si terrà la riunione del gabinetto May, da cui dovrebbe uscire la bozza di accordo per il divorzio, messa assieme dalla squadra di tecnici organizzata nelle ultime ore. Ma la partita all’interno della maggioranza di […]

di 12 Novembre 2018 Leggi tutto

Standard and Poor’s non declassa l’Italia, ma abbassa l’outlook

Sollievo, S&P salva il rating. Preoccupa, però, che a rischio finisca la crescita a causa della manovra di bilancio che può soffocare la ripresa del settore privato

C’era grande attesa e un certo scetticismo per la valutazione dell’agenzia di rating internazionale Standard and Poor’s di venerdì scorso, dopo il declassamento di Moody’s e l’abbassamento dell’outlook di Fitch. L’agenzia S&P stima un deficit per il 2019 meno ottimista di quello previsto dal governo: 2,7%, contro il 2,4% indicato dall’esecutivo. Quanto alla crescita, S&P […]

di 29 Ottobre 2018 Leggi tutto