Omicidio Nemtsov: Pe per un’inchiesta internazionale indipendente

0
37

In una risoluzione approvata ieri gli eurodeputati chiedono che sia condotta un’indagine per l’assasinio dell’oppositore politico russo

I parlamentari europei hanno approvato ieri una risoluzione con cui chiedono un’inchiesta internazionale indipendente sull’omicidio dell’oppositore politico russo Boris Nemtsov che stava raccogliendo prove sul coinvolgimento russo nella guerra in Ucraina orientale ed è stato ucciso due giorni prima di una manifestazione da lui organizzata contro il conflitto in Ucraina. Il documento è seguito alla discussione del giorno precedente (mercoledì 11 marzo) con il Capo della politica estera dell’Unione europea, Federica Mogherini, in cui si è fatto il punto sullo stato della democrazia in Russia.

Federica MOGHERINI - Commissioner in charge of High Representative of the Union for Foreign Affairs and Security Policy / Vice-President of the CommissionIl documento approvato dai deputati rende omaggio a Nemtsov, definito una persona che «ha dedicato la sua vita alla realizzazione di una Russia più democratica, prospera e aperta e alla creazione di forti partenariati tra la Russia e i suoi vicini». E al contemplo si deplora il fatto che ad alcuni deputati e diplomatici che avrebbero voluto partecipare al funerale di Nemtsov sia stato rifiutato l’ingresso in Russia. Quest’assassinio, si aggiunge, è «l’omicidio politico più grave nella storia recente del Paese» e la propaganda del Cremlino sta trasformando la Russia in uno «Stato caratterizzato da repressione, incitamento all’odio e paura».

Gabrielius LANDSBERGISLa risoluzione evidenzia come la Russia si sia mossa in una direzione «opposta a quella di una democrazia funzionante» e invita il Cremlino «a porre fine a tutte le pressioni, le azioni repressive e le intimidazioni» contro i leader dell’opposizione, della società civile e dei media. Chiede, inoltre, il rilascio dei prigionieri politici, come ad esempio la parlamentare estone Nadia Savchenko e il funzionario di polizia estone Eston Kohver. Con l’occasione gli europarlamentari hanno inoltre condannano la mancata cooperazione delle autorità russe nelle indagini internazionali sull’abbattimento nel cielo ucraino del volo Malaysia Airlines MH17 del luglio 2014.

Sandra KALNIETENel documento i deputati esprimono il sostegno del Parlamento alle forze democratiche in Russia e invitano i 28 Stati membri e le istituzioni dell’Unione europea a impegnarsi per mandare un forte messaggio comune sul ruolo dei diritti umani e sulla necessità di porre fine alle repressioni contro la libertà di espressione, di riunione e di associazione in Russia. Ricordano, poi, la necessità di un programma forte e di ulteriori fondi a favore della società civile russa in Russia e nella Crimea occupata. Infine sono elencati tutti gli “omicidi politici irrisolti” dal 1998 a oggi: Anna Politkovskaya, Alexander Litvinenko, Stanislav Markelov, Anastasia Babourova, Natalia Estemirova, Sergei Magnitsky e ora Boris Nemtsov.

Klivia Böhm

© 2015 European Parliament

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui