Giovane, vecchia, Repubblica Ceca

La magica città di Praga, tra ponti, monumenti, piazze e artisti. Il medioevo a Český Krumlov. Olomouc e la Moravia centrale

La Repubblica Ceca ha una storia millenaria ma è fra i più giovani Paesi che hanno aderito all’Unione Europea. Questo in virtù della pacifica (particolare non indifferente per il Vecchio Continente, martoriato da secoli di guerre) divisione dalla Slovacchia nel 1993, con cui era legata nella Cecoslovacchia (anch’essa creata solo nel 1918). La capitale Praga, ribattezzata “la magica” dallo scrittore siciliano Angelo Maria Ripellino, rappresenta al meglio la ricchezza e la varietà architettonica e monumentale del Paese, culla di artisti e scenario di opere tra le più conosciute: si pensi alla prima del “Don Giovanni” di Mozart o alla casa del “Faust” di Goethe o ancora ai racconti di Franz Kafka. Simbolo della città sono il maestoso Castello (Prazsky Hrad), fortezza rimodernata da Maria Teresa d’Austria alla fine del Settecento, e il Ponte Carlo (Karluv Most), voluto dall’omonimo imperatore nel XIV secolo. Passeggiare nella città vecchia (Stare Mesto), nel piccolo quartiere (Mala Strana) e nella città nuova (Nove Mesto) fra gotico, liberty, art nouveau e ultramodernismo, fa capire al turista perché la Praga delle cento torri e dalle mille piazze è giudicata fra le più belle d’Europa.

Prossimi appuntamenti:

Festival internazionale di musica classica: l’autunno praghese inizia con i concerti al Rudolfinum.

Minimaratona Tesco Prague Grand Prix 2010: sabato 11 settembre si disputa la corsa in notturna lungo le vie illuminate di Praga.

Gara degli Aquiloni: domenica 19 settembre torneo per bambini di fronte allo stadio Sparta.

Festeggiamenti per San Venceslao: 28 settembre, festa del patrono della Repubblica Ceca.

 

 

 

Český Krumlov

LA CITTADINA MEDIEVALE DI ČESKÝ KRUMLOV

Borgo medievale della Boemia meridionale, conosciuto per il famoso castello (XIII secolo) che lo domina, per la raffinata architettura del centro storico (insieme al castello dal 1992 patrimonio mondiale dell’UNESCO) e per il teatro all’aperto con platea girevole. Meritano una visita a Český Krumlov anche la chiesa di San Vito, la Sinagoga, la galleria Egon Schiele Art Centrum e la galleria dell’arte figurativa ceca. Due gli appuntamenti importanti di questi giorni: le “giornate senza barriere” del prossimo fine settimana, in cui si dedicherà la visita della città e dei suoi monumenti a chi ha handicap di qualsiasi natura e le cerimonie per la festa di San Venceslao, patrono della nazione ceca, con mercatini, concerti ed esibizioni teatrali che si terranno dal 24 al 28 settembre.

Olomouc

OLOMOUC E LA MORAVIA CENTRALE

Olomouc, capitale dell’omonima regione, è il centro amministrativo e culturale della Moravia Centrale. Città universitaria di origine romana (fu fondata da Giulio Cesare) è bagnata dal fiume Morava. Caratterizzata da molteplici piazze estese, la più famosa adornata dalla Colonna della Santissima Trinità, monumento del 1700 dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Assolutamente da vedere la Cattedrale di San Venceslao, così come le chiese di San Maurizio (XV secolo, così come il palazzo del Municipio) e San Michele. Olomouc è famosa, poi, per le sei fontane barocche che la adornano, che rappresentano divinità greco-romane, mentre una è dedicata al fondatore della città Giulio Cesare (foto in basso).

Evento di gran richiamo il Festival internazionale degli organi, fino al 20 settembre, giunto alla 42esima edizione, che si tiene presso la chiesa di San Maurizio.

Caesarova_kasna_detail

 

Giovanni De Negri (dal settimanale nazionale Il Punto n° 37/2010, versione cartacea qui: 91)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui