Angi e Uncem insieme per la digitalizzazione dei comuni e della Pa

Collaborazione per innovazione nelle comunità montane e nella Pubblica amministrazione

L’Associazione nazionale giovani innovatori – Angi, presieduta da Gabriele Ferrieri, ha stipulato uno strategico protocollo d’intesa con l’Unione nazionale comuni comunità enti montani – Uncem del presidente Marco Bussone, che mira alla collaborazione nei settori dell’innovazione e della ricerca, finalizzati alla promozione del mondo innovazione in ognuna delle sue forme, della salute e del benessere dei comuni montani, con la realizzazione di un programma di azioni coordinate per l’innovazione e la digitalizzazione delle aree montane italiane.

La digitalizzazione dei comuni italiani rientra tra gli obiettivi dell’attività dell’Associazione nazionale giovani innovatori, in quanto costituisce uno strumento per migliorare la quantità e la qualità dei servizi offerti ai cittadini e contribuisce e al miglioramento dell’intero sistema Paese. Al riguardo, una sinergica collaborazione tra Angi e Uncem consentirà di accelerare, anche attraverso la realizzazione di un’efficiente rete infrastrutturale, un concreto e sostenibile processo di trasformazione digitale del Paese. In particolare, saranno promosse iniziative di formazione volte a rafforzare e sostenere la cultura dell’innovazione e della digitalizzazione nei comuni montani, sostenendo le imprese e le startup di questi ultimi e mettendo al centro il talento dei giovani innovatori dei territori, e fornendo nuovi strumenti per essere smart e a prova di futuro. Tali iniziative verranno diramate mediante un piano di comunicazione, al fine di garantire un’adeguata informazione ai cittadini, e agli operatori culturali/innovatori per la piena comprensione delle stesse. Inoltre, verranno avviate attività congiunte per il superamento del divario digitale relativo alla trasmissione dati, alla telefonia mobile, alla mancanza di adeguati segnali televisivi, utilizzando strumenti tecnologici avanzati, in coerenza con le azioni del governo a favore dei cittadini, delle imprese e delle pubbliche amministrazioni.

È importante che tutte le istituzioni, le associazioni e i comuni montani dialoghino in maniera orizzontale per adottare misure immediate che possano dare un valido sostegno all’ecosistema Paese. La salute e il benessere dei cittadini devono avere la priorità, cosi come il sostegno all’ecosistema economico italiano. Abbiamo potuto vedere come la digitalizzazione si sia rivelata fondamentale nel gestire e affrontare al meglio molti aspetti della quotidianità, per questo occorrono misure straordinarie di sostegno ai cittadini e alle imprese degli enti montani al fine di dare una stabilità più armonica all’interno del quadro economico italiano, anche in considerazione della ripresa della situazione di emergenza sanitaria. Al riguardo, «Angi ha aderito con motivazione, partecipazione e interesse a questo nuovo accordo di collaborazione strategica che intende sollecitare un più veloce sblocco per la ripresa e permetterà di sensibilizzare e valorizzare ancor più un percorso di trasformazione tecnologica e digitale, sostenendo così le imprese e i giovani all’insegna dell’innovazione» come ha commentato il presidente dell’Angi, Gabriele Ferrieri.

«Come Uncem siamo onorati di avviare questa partnership. Giovani, innovazione, territori compongono un trinomio nel quale crediamo profondamente per trasformare le aree montane, renderle moderne, a prova di futuro. Con Angi possiamo sostenere imprese, start-up, giovani che decidono di reinsediarsi nelle valli alpine e appenniniche. Si tratta di fenomeni sociali, antropologici, economici che vanno accompagnati, in particolare dal sistema di Enti locali che Uncem rappresenta. La digitalizzazione è il vettore della crescita e del benessere. Per questo da anni l’Unione nazionale comuni comunità enti montani è impegnata nel contrasto al digital divide. E con Angi potremo lavorare intensamente anche per questo impegno decisivo per il Paese» ha dichiarato il presidente dell’Uncem, Marco Bussone.

 

Tommaso De Rossi

Foto © Angi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui